Ago 15

1. La difficoltà non sta nel riflettere, ma nell’avere l’intenzione di riflettere. Inizia con l’accogliere sempre le occasioni che ti si offrono. Accettare volontariamente di riflettere conferisce l’abitudine di riflettere spontaneamente.

2. Non esiste né passatofuturo. Quello che fai, lo fai sempre qui e ora. L’istante è il solo luogo dell’esperienza in cui la vita possa essere afferrata, provata, sentita. Il passato e il futuro appartengono al regno della fantasia e sono inconsistenti come i vapori della nebbia. Impara ad agire a partire dall’istante se vuoi cambiare la tua vita.

3. L’istante non ha limiti. Se riuscissimo a viverlo nella sua pienezza sapremmo cos’è l’eternità: perché il presente è eterno.

4. La parte più profonda dell’anima è quella che ti dà il potere di essere, nel bel mezzo della folla, a chilometri di distanza con lo spirito. Possiede la più nobile e la più rara delle libertà.

5. Puoi usare l’istante come una porta per spostarti nel tempo. Tutto è possibile. Ritrovarsi all’età di cinque anni, in una camera da bambini, o in un cortile di scuola, non è una fantasticheria vaga e nostalgica. Sei davvero in quella cameretta, in quella scuola, nel Presente cioè di quel periodo. E’ il segreto dell’Istante, la chiave d’oro che apre ogni porta: tutto accade nello stesso momento. Siamo davvero “laggiù”, e “laggiù” è “qui” .

6. I tibetani rappresentano l’Istante come un vuoto vorticante, al centro della ruota della vita e della morte. E’ il perno della ruota. Questo modo di essere non scompare mai. E’ la permanenza, il fondamento, e tuttavia si muove incessantemente, senza che per questo venga mai meno la sua immobilità irraggiante.

7. Veniamo da “qui”, e questo “qui” non si e’ mai mosso.

8. Dove saremo tra un milione di anni? Tra un milione di anni, ogni cosa sarà cambiata. Tutta la storia passa e ripassa dallo stesso punto, che è l’istante. Ritorniamo sempre, non nel “prima” o nel “poi”, ma nell’Istante che è il misterioso territorio centrale dell’Essere.

9. Impara ad afferrare l’istante. Non nasconderti, non fuggire nella fantasmagoria del passato o del futuro. Chiama a raccolta il tuo spirito, là dove sei, con un’acuta consapevolezza dell’istante. Esso è là dove siamo noi . Non c’è altro luogo che questo.

10. Liberati dal passato e dal futuro, ma sta attento all’istante che passa. Solo l’istante è reale. Tutto il resto è fantasmagoria.

11. Quanti anni hai sprecato, rifugiandoti in inutili fantasticherie? La felicità non aspetta, ma si dà qui e ora.

12. Sii felice ora. Non c’è altra occasione per amare.

13. Ti lamenti dell’incomprensione degli altri, della solitudine e della mancanza di amore. Ma non pensare che domani andrà meglio. “Domani” è solo un modo di vedere dello spirito e non ha più realtà di un sogno. Impara ad afferrare l’istante. Tutte le risposte ti sono date in ogni istante che viene. Non accontentarti di restare sulla riva a osservare l’acqua che scorre: immergiti nel fiume.

14. Per afferrare l’istante che passa è sufficiente che tu apra il cuore.

15. Non pensare di poter godere domani di circostanze favorevoli, che ti cambieranno la vita. Il domani non va mai in soccorso di chi soffre. Non c’è altra realtà che l’adesso.

16. Tutto comincia oggi.

17. Non aspettare domani. Approfitta dell’istante per regolare i conti in sospeso con gli altri. Non fissarti sui tuoi sogni e sulle tue delusioni. Impara a dare nell’istante, senza aspettare.

18. L’amore esige una risposta in ogni istante.

19. Se vuoi distruggere la tua paura del tempo e della morte immagina la vita come un cerchio senza inizio né fine. Considera l’istante presente come il punto che indica l’inizio e la fine nello stesso tempo.

20. Il guerriero spirituale non lascia mai l’istante presente. Per lui, l’istante presente resta eterno. E’ lo stato originario del mondo. Il suo splendore, la sua fonte.

21. Vivere l’istante presente richiede una grande attenzione alle cose più semplici. Sii disponibile, libero dai pregiudizi e dalle opinioni comuni. Ritrova l’innocenza dello sguardo e una volontà di diamante nel cuore. Allora l’istante non passerà più, ti proteggerà nella sua luce.

22. La semplicità è la chiave del presente. Dà accesso a ricchezze meravigliose.

Fonte: “500 precetti per una vita felice” Oscar Mondadori (1a edizione Piccola Biblioteca Oscar giugno 1997)

Scrivi la tua opinione