Nov 25

Meditazione

Meditazione

Meditazione vuol dire imparare a “meditare” ovvero a pensare. Il pensiero spesso va dove vuole e anche se ci sembra di indirizzarlo dove vogliamo, in realtà lui se ne va dove vuole e ad un pensiero ne seguono altri e la mente si agita e l’agitazione della mente come risultato porta a stress e poi anche a malattie, ecc..

Quando si cammina o ci si siede e si osserva il respiro in maniera consapevole, accade che “automaticamente” il ritmo cardiaco si rilassa, il respiro man mano si fa più tranquillo, il sangue scorre con calma, il pensiero si fa più rallentato.

Come quando fai un frullato e poi lasci decantare così che la polpa vada a fondo. La mente ha bisogno “fisicamente” di questo momento, a maggior ragione con il tipo di vita che vivete voi.

E’ come se tu usassi una macchina senza mai spegnerla, a pieno ritmo.

Il cervello ha bisogno di riposo e non può averlo solo la notte, non in questo tipo di società.

Quindi il primo beneficio è quello fisico: la mente se ti siedi e respiri senza fretta e senza attese, si calma e si calma il cuore, il fegato, i polmoni, il corpo.

Mentre respiri in consapevolezza il corpo si rilassa e le tensioni che accumuli tendendo i muscoli si rilassano.

Il secondo beneficio è quello verso il pensiero. Se ti abitui a rilassare respirando, cominci a “vedere” il pensiero mentre si forma e a “fermarlo” oppure a vederlo passare, senza agganciare a quel pensiero un altro pensiero.

Questo fa “pulizia” nella mente, perché è come se passassi un aspirapolvere che pulisce e che una volta pulito toglie il velo di polvere e ti fa “vedere”. […]

Quindi non deve accadere nulla. Non devi aspettarti nulla. Devi solo rilassarti e respirare e… accade quello che deve accadere: si fa pulizia nella tua mente, nel tuo corpo e l’anima diventa libera. Più entri in questo “processo” e più “vedi” e più vedi e più sei libero.

Ma fino a quando “cerchi” non rilassi perché stai cercando e invece non devi cercare, devi solo “stare” in silenzio, in calma, in respiro consapevole, in perfetto relax senza tempo e senza spazio… fino a quando stai bene. Devi stare comodo, rilassato, respirare e osservare i pensieri così come osserveresti passare una nuvola.

Niente altro. Troppo semplice? Proprio perché è semplice lo trovate troppo complicato, perché non potete concepire che ci sia una cosa così semplice come semplicemente accettare di stare col respiro che poi equivale a stare con la vostra stessa vita. Il respiro è la vita e voi non sapete mai di respirare. Il corpo ha bisogno di stare e la mente ancora di più. Non c’è niente da fare, e allo stesso tempo tutto si fa da solo.

Fonte: http://jezael.splinder.com

Contenuti consigliati



Thich Nhat Hanh

Nel Rifugio della Mente

La risposta zen al terrorismo.

Oscar mondadori
ISBN: 9788804570776

Prezzo € 10,40

Compralo su Macrolibrarsi



Dalai Lama

Consigli per la Vita

Parole di saggezza del maestro buddhista.

Armenia
ISBN: 9788834420058

Prezzo € 12,50

Compralo su Macrolibrarsi



Scrivi la tua opinione