Feb 26

coscienza planetaria

coscienza planetaria

Ho incontrato James Redfield nel corso della sua visita in Italia a maggio. La conversazione, che in vari momenti e vari incontri ho potuto avere, mi ha aiutato a chiarire diversi aspetti di ciò che sta avvenendo sul nostro pianeta nella evoluzione umana e di tutta la vita. Tutto ciò ho cercato di sintetizzarlo in questa intervista perché possa servire a tutti. A ognuno di noi naturalmente spetta saperla utilizzare (è energia dall’Universo!) per portare avanti lo scopo che lo riguarda personalmente nella sua vita.

Il centro della nostra conversazione è stato l’evoluzione della coscienza. Redfield è anche membro dell’Istituto di Scienze Noetiche di Sausalito – California – che si occupa dello studio della coscienza, ed amico di Edgard Mitchell, che ne è il fondatore, l’astronauta che alla visione della Terra dalla Luna ebbe un’esperienza mistica, una illuminazione interiore, che l’ha portato a fondare questo istituto, tra i più “delicati” che ci sono al mondo nello studio della coscienza e della sua evoluzione.

Nel suo ultimo libro, quello appena uscito in Italia, “Il segreto di Shambala“, la mitica Shambala viene collocata nel Tibet. In altre tradizioni essa viene collocata nel deserto del Gobi, nell’Asia centrale. C’è un richiamo particolare per la sua collocazione?
Shambala è dovunque, è una parte dell’umanità che ha elevato la sua coscienza e crea un campo che aiuta tutti nella evoluzione verso un nuovo passo in avanti dell’umanità.

In che parte degli Stati Uniti viveva quando ha scritto “La profezia di Celestino“? Come ha influito sulla sua opera l’ambiente sociale che aveva intorno?
Abitavo in una cittadina dell’Alabama, nel sud degli Stati Uniti. In un luogo bellissimo per la natura. Nell’ambiente sociale c’erano due tendenze distinte, una che si può dire più tradizionale, quella per esempio che limita i diritti delle minoranze, e l’altra progressista. Naturalmente quest’ultimo ambiente è stato un sostegno per me.

Ha in preparazione qualche altra opera dopo Il segreto di Shambala?
Sto preparando con Michael Murphy (ndr l’autore de Il futuro del corpo, edito in Italia dal Gruppo Futura) un libro sulla storia della coscienza, che si articola in due parti. La prima parte riguarda una storia della evoluzione spirituale della civiltà occidentale; la seconda espone la storia dell’evoluzione della coscienza come guida dell’evoluzione umana e della vita. La nostra tesi è che la coscienza guida la storia dell’evoluzione.

Celestino V°, il Papa del “gran rifiuto” che si dimise da Pontefice nel 12° secolo, appare solo nella sua opera “La Decima Illuminazione“, e non ne “La profezia di Celestino“. Come mai?
Celestino V° è un personaggio che interessa tutto il mondo, un esempio della evoluzione verso un nuovo passo della spiritualità umana. Il suo posto più adeguato era nella Decima Illuminazione.

Qual è il filo conduttore dei suoi libri e della sua opera?
Con i miei libri descrivo una rinascita spirituale che si sta verificando in tutto il mondo e a cui partecipiamo. I primi due [ndr-La profezia di Celestino e La decima illuminazione] riguardano il senso del mistero, il ritorno alla vita, le coincidenze e lo scopo, la missione, della nostra vita. La chiave è capire che è normale che ci sia il mistero. Se noi cerchiamo e troviamo queste verità [ndr- le illuminazioni] e le comunichiamo, partecipiamo a un processo “contagioso” che sta avvenendo in tutto il mondo.

La nostra illuminazione più recente, l’undicesima, è quella che riguarda la capacità di padroneggiare il potere della preghiera. Stiamo comprendendo l’importanza della visualizzazione per potere rendere migliore il nostro mondo. Se visualizziamo la nostra connessione con quanto di divino c’è in noi, le coincidenze saranno sempre più frequenti nella nostra vita. Stiamo imparando che dobbiamo utilizzare questa energia che emettiamo per trasformare a un livello superiore le persone intorno a noi. Lo stesso avviene con noi stessi. Se pensiamo di essere incapaci è come se stessimo pregando di essere incapaci di trasformarci.

Cosa bisogna fare per mantenere un alto livello della propria energia?
Per mantenere alta la propria energia occorre tenersi in esercizio e continuare costantemente la propria ricerca spirituale, attraverso la pratica. Stando attenti a cogliere le coincidenze significative, intuizioni, messaggi che ci vengono in varie forme. Mantenere alto il livello della nostra preghiera come spiega Il segreto di Sbambala nelle quattro estensioni della preghiera.

Può precisare il senso che lei da al termine preghiera? La traduzione letterale sembra non rispecchi adeguatamente il suo pensiero.
Gli studi hanno dimostrato che è più efficace quella preghiera che viene strutturata come un’affermazione e non come una richiesta. La nostra preghiera deve essere una affermazione che la nostra aspettativa si realizzi. Ognuno di noi diffonde la forza della sua energia-preghiera nel mondo. La preghiera è un’affermazione basata sulle nostre aspettative e sulla nostra fede. Le nostre aspettative hanno l’effetto della preghiera. La scienza sta ora confermando le affermazioni dei mistici più esoterici di ogni religione, secondo i quali noi siamo in grado di influenzare a livello mentale e spirituale ciò che accade nella nostra esistenza. Dobbiamo scoprire meglio come funziona questo processo. E’ arrivato il momento.

Lei precisa ne “Il segreto di Shambala” che il potere della nostra visione dobbiamo usarlo e padroneggiarlo; ma anche che “noi abbiamo l’obbligo di padroneggiarlo e di cominciare a usarlo prima che sia troppo tardi”. Che significato ha questo suo riferimento al tempo?
Credo che siamo ad un crocevia ed è molto importante ridurre il livello dei conflitti in questo momento. Certo non finirà il mondo se non si riesce, ma sarà tutto più difficile. Oggi abbiamo anche tramite Internet ed altre tecnologie un potenziale molto alto, una grande possibilità che ci aiuta a realizzare la nostra visione. Credo che ci sia un numero sufficiente di persone sul pianeta che possono agire consapevolmente.

La chiave per questo è una visualizzazione molto precisa, non vaga, del flusso della preghiera-energia che passa attraverso di noi e va ad altri. In particolare passa ad altre persone che svolgono particolari ruoli e la preghiera li aiuta a portarsi al massimo livello di saggezza. Più siamo a pregare meglio è per creare queste condizioni.

Quali sono secondo lei gli elementi che facilitano in questo momento lo sviluppo della massa critica?
Gli elementi sono due: la ricerca scientifica sulla preghiera (come ha indicato Larry Dossey) e lo sviluppo della Intenzione. Occorre, come ho detto prima, una visualizzazione molto precisa, non vaga, della preghiera e della intenzione. Questo corrisponde a una concentrazione dell’energia. E’ fondamentale. Le scoperte sul ruolo della preghiera-energia sono fondamentali. Le ricerche hanno portato a scoperte molto importanti. Continuiamo la ricerca.

Qual è la sua opinione sulla attuale fase dello sviluppo del movimento New Age?
Il movimento New Age non è scomparso ma si è integrato e quindi deve esprimersi in termini comprensibili per tutti. Questo senza evangelizzare e senza criticare, senza dare giudizi, e cose del genere.

Ne “La profezia di Celestino” e nelle altre opere come “La visione di Celestino”, e nelle due Guide esperienziali alla Profezia e alla Decima Illuminazione, lei ha messo al centro il tema dei drammi del controllo (*) portandoli a conoscenza di decine di milioni di persone come un fatto che riguarda l’evoluzione di ogni essere umano. Prima erano considerati come un fatto patologico. Lo ha fatto per aiutare tutti nella loro evoluzione personale o come elemento professionale?
Prima che se ne parlasse, i drammi del controllo si consideravano o patologici o erano considerati come un insulto, un’offesa. Nel complesso c’era una reazione violenta, negativa, un rifiuto di prenderli in considerazione. Essi invece sono stati messi al centro della mia opera, come ho detto ne “La visione di Celestino” (uscito in Italia nel ’98, ndr) per aiutare a considerarli uno stadio evolutivo della persona; per aiutare a superare le dipendenze. E quindi per aiutare tutti.

Come vede questa possibilità di fare crescere gli altri in rapporto alla possibilità di un cambiamento generale?
La chiave è l’espansione del nostro potere di visualizzazione. Sta nella stessa visualizzazione della stessa energia che viene da noi e va verso il resto del mondo (visualizzazione e intenzione). La forza della nostra aspettativa è la forza che le cose si trasformino. Dobbiamo essere molto consci delle nostre intenzioni ed essere consci del campo di preghiera che si sposta con noi.

Come percepisce la nostra preghiera una persona che ci invia pensieri negativi? Come ci si comporta con questi drammi del controllo?
L’altra persona si sente “sgonfiata”; sente di avere meno energia, meno sicurezza in senza sapere perché. Questo processo è stato dimostrato in laboratori scientifici negli Stati Uniti. Rispetto ad una persona che ci invia questi pensieri negativi la soluzione è di dare più energia di quella che cerca di sottrarci. Una persona ci può volere controllare per paura perché ha bisogno di più energia. Non basta evitare lo scontro. Non occorre solo il silenzio ma un atteggiamento attivo di gentilezza. Per esempio dare un qualche riconoscimento è già fare questo.

Come possiamo difenderci da coloro che ci vogliono fare del male? Ma anche da coloro di cui non sappiamo che ci vogliono male e che con noi sembrano comportarsi bene?
Questo è lo scopo dell’evoluzione del campo di preghiera attorno a noi. E’ l’aspettativa di questi miglioramenti che vogliamo per noi e per gli altri che ci riempie d’amore e ci rende invulnerabili.

Pensa che le religioni abbiano mancato alla aspettativa della gente in quest’epoca? Quale connessione c’è tra il Dio delle religioni e il divino di cui parla lei?
Io credo che ci sia un nesso profondo. Le esperienze di trascendenza sono contatti con quanto di divino c’è dentro di noi. Tutte le religioni presentano una connessione con il divino che portano ad una maggiore energia. Così quelle occidentali e quelle orientali. Quello che conta è la profondità di questa connessione con quanto di divino c’è in noi. Credo che stiamo entrando in contatto sempre più con la forza creatrice che abbiamo chiamato Dio e questa è un’esperienza non è solo un’idea. Spesso le idee che stanno dietro le religioni sembrano incredibili ma sembrano diversamente quando si fanno le esperienze mistiche.

Cosa pensa delle tecniche di connessione col pensiero divino, per esempio del pensiero olotropico?
Ci sono diverse terapie e tecniche, percorsi, attività che possono favorire questa connessione col divino, o luoghi in cui ciò si sente più profondamente connessi o anche attività come anche lo sport con cui si realizzano esperienze mistiche. L’importante è realizzare questa esperienza personale.

Nella prima parte de Il segreto di Shambala lei parla dell’importanza del cibo. In che relazione vede il cibo e la salute fisica, psichica e spirituale?
La dieta mediterranea è certamente migliore della nostra ed è giusto che cerchiate di impedire l’entrata dei cibi transgenici in Europa. Comunque io ritengo che studi scientifici dimostrano che l’80% dei cibi freschi (verdura, frutta, ecc.) consente di mantenere al meglio la nostra energia. E’ molto difficile ma non abbiamo altra strada. Questo aiuta ciò che di divino è in noi. Tutte le malattie sono provocate da un abbassamento dell’energia vibratoria: quando cala entro un limite ben preciso entrano in gioco delle forze naturali che hanno il compito di dissolvere il nostro organismo. Così quando l’energia del nostro corpo si abbassa a causa dei cibi di cui ci nutriamo noi veniamo aggrediti dalle malattie.

Dobbiamo esaminare tutti i tipi di energia che lasciamo entrare nel nostro campo di energia e in modo particolare i cibi. Se desideriamo avere un’energia più elevata ma al tempo stesso consumiamo alimenti che ce ne privano, non otteniamo alcun risultato in questo senso. La responsabilità della malattia dipende dal nostro regime alimentare che crea ambiente acido; è l’ambiente dentro di noi che determina la malattia. Naturalmente possiamo riprenderci migliorando il nostro regime alimentare e passando ad una condizione alcalina che ci consente un’energia più elevata. La differenza sta tutta nell’ambiente interno del corpo umano. Ho spiegato come avviene questo processo ne Il segreto di Shambala.

(*) I drammi del controllo si chiamano così perché riproducono in ognuno i comportamenti acquisiti nell’ambiente familiare da bambini e riflettono in noi quella situazione primaria nella nostra formazione. Prendono il nome di “dramma” perché sono come una “recita” che ciascuno fa riproducendo nei suoi comportamenti le abitudini acquisite in quella fase primaria della formazione. Naturalmente se questi comportamenti non vengono superati nelle fasi della maturazione e della crescita possono diventare un elemento patologico ed essere alla base di blocchi energetici che possono anche somatizzare ecc.. Per superarli anzitutto ognuno deve riconoscerli e fare il lavoro su se stesso che Redfield indica nelle sue Guide esperenziali (Guida alla profezia di celestino e Guida alla decima illuminazione).
L’importanza dei drammi del controllo viene spiegata da Redfield anche in funzione della “proiezione” sul sociale. Essi sono alla base delle lotte di potere perché si basano sul prendere energia dagli altri, assorbire dagli altri. Invece Redfield indica nel loro superamento un elemento fondamentale di una crescita sana dal punto di vista personale e dal punto di vista sociale. Crescere e superare il proprio dramma del controllo significa imparare a prendere invece l’energia dall’universo e non dagli altri come avveniva da piccoli – come precisa nelle varie Illuminazioni della Profezia e ne “La visione di Celestino”.

Di Eaco Cogliani [direttore "Alba Magica"].

Fonte: http://www.alternativamente.net

Contenuti consigliati



James Redfield

Il Segreto di Shambhala

Corbaccio Editore

Compralo su Macrolibrarsi



La Profezia di Celestino – Audiolibro

Nove chiavi per arrivare alla conoscenza.

Compralo su Macrolibrarsi


James Redfield Michael Murphy Sylvia Timbers

Il Lato Spirituale della Vita – Edizione Economica

Tea libri

Compralo su Macrolibrarsi



Larry Dossey

Spazio Tempo e Medicina

Mediterranee

Compralo su Macrolibrarsi

Scrivi la tua opinione

Iscrizione alla newsletter

CLICCA QUI per iscriverti al sito e alla newsletter!
Iscrizione alla Newsletter
Potrai scaricare da subito tutte le risorse dell'area OMAGGI

Studia meno, Studia meglio!

Studia meno, Studia meglio

Soluzioni rapide e pratiche

Soluzioni rapide e pratiche

Segui il sito su facebook

I nostri consigli per la lettura

The China Study - Le Ricette

Macrolibrarsi.it presenta il LIBRO: The China Study - Le Ricette

RQI - Il Segreto dell'Auto-Star-Bene

Macrolibrarsi.it presenta il LIBRO: RQI - Il Segreto dell'Auto-Star-Bene

Il Programma Mindfulness

Macrolibrarsi.it presenta il LIBRO: Il Programma Mindfulness

Ho Imparato a Ridere

Macrolibrarsi.it presenta il LIBRO: Ho Imparato a Ridere

Le Parole per Crescere Tuo Figlio

Macrolibrarsi.it presenta il LIBRO: Le Parole per Crescere Tuo Figlio