Nov 25

Raggiungere una condizione di serenità interiore nella vita quotidiana non è facile, soprattutto oggi: schiacciati dal senso di vuoto che avvertiamo costantemente, troppo spesso cadiamo nell’errore di inseguire gratificazioni effimere, come il sesso e il denaro, credendo che possano aiutarci ad alleviare la nostra infelicità. Ma non sarà la soddisfazione di questi desideri, secondo Osho, a darci la pace.

Il vero problema è la nostra incapacità di entrare in armonia con ciò che ci circonda, di sentire di esserne parte e di goderne.

La comunione con il Tutto è l’unica verità che valga la pena di ricercare, e la meditazione è la strada per raggiungerla.

Guidato dall’esperienza personale, il Maestro indica nei dettagli il percorso da compiere e gli esercizi da praticare per giungere a poco a poco a prendere coscienza dei propri gesti, dei pensieri e delle emozioni, e a purificarli, per arrivare infine a godere, ogni giorno, della bellezza di un lago o dell’ombra di un albero senza pensare ad altro, e senza desiderare, neanche per un attimo, di essere altrove.

Attraverso tecniche di meditazione che lui stesso ha ideato e sperimentato, Osho mostra una via verso la conoscenza di sé in cui ciò che importa non è tanto arrivare alla meta, quanto coltivare con tenacia la volontà di raggiungerla, perché afferrare la verità è una grande benedizione, “…ma non averne mai sperimentata la sete è una grande sventura“.



Scrivi la tua opinione