Gen 26

Come applicare la teoria dei giochi per avere successo nel lavoro e nella vita

La teoria dei giochi significa pensare in modo rigorosamente strategico. È l’arte di prevedere la mossa dell’avversario, sapendo perfettamente che lui sta cercando di fare la stessa cosa. E sebbene in piccola parte si basi sul buon senso, la teoria dei giochi può essere compresa appieno solo sviluppando un nuovo modo di concepire la realtà.

Utilizzando una serie di casi provenienti dagli ambiti più disparati, dalla cultura pop alla televisione, dai film alla politica, dalla storia alle scienze sociali, gli autori dimostrano che in ogni tipo di rapporto, economico, lavorativo o personale che sia, c’è una componente che si può utilmente spiegare – e “piegare” ai propri fini – attraverso la teoria dei giochi.

Dominare la teoria dei giochi consentirà di raggiungere un maggiore successo nel lavoro e nella vita, e questo libro, scritto da due professori di Princeton e di Yale, ne mostra l’utilità.

Gli uomini d’affari e le aziende devono sviluppare strategie competitive per sopravvivere, e individuare opportunità di collaborazione per ampliare i mercati. I politici devono organizzare una campagna strategica per venire eletti, e stabilire strategie legislative per mettere in atto le loro idee.

Gli allenatori preparano strategie che i giocatori dovranno eseguire in campo. I genitori che cercano di educare i loro figli dovrebbero diventare quantomeno degli strateghi dilettanti… L’arte della strategia si estende a ogni ambito della vita, professionale e non, poiché pensare strategicamente è l’arte di trovare modalità di collaborazione, anche quando gli altri sono motivati esclusivamente dal proprio tornaconto.

È l’arte di convincere gli altri, e voi stessi, a fare quello che dite. È l’arte di interpretare e rivelare informazioni. È l’arte di mettersi nei panni della controparte in modo da prevederne e influenzarne la condotta. Questo libro insegna come…“.



Scrivi la tua opinione