Ott 18

Stare bene con la forza del pensiero, l’esercizio del potere d’azione

Stare bene con la forza del pensiero

La forza del pensiero è un immenso potere a disposizione di tutti, scopriamo come utilizzarlo in modo pratico e accessibile, allenabile e migliorabile quotidianamente.

  • Siamo consapevoli che la qualità dei nostri pensieri può influenzare la qualità del funzionamento del nostro corpo?
  • Che cosa innesca un pensiero mentale a livello fisico?

Un qualsiasi pensiero, anche il più piccolo, ininfluente e banale, produce reazioni a tutti i livelli fisiologici del corpo.

Per esempio infatti,

  • il pancreas e le ghiandole surrenali immediatamente dopo un pensiero, secernono ormoni, neurotrasmettitori, cioè sostanze che consentono le connessioni e passaggio di informazioni neurologiche.
  • Milioni di sostanze neurochimiche si mettono in moto, dal cervello a diverse aree.
  • Milza e timo parlano al sistema immunitario, i succhi gastrici aumentano il loro circolo, il fegato aumenta o diminuisce la produzione di enzimi, a seconda del pensiero.
  • Il ritmo del cuore varia in conseguenza del nostro pensare.
  • I polmoni fanno variare la gettata sistolica, il flusso sanguigno diretto ai capillari varia in funzione di questo nuovo fiume di reazioni, in funzione del tipo di stimolo.

Tutto ciò e molto altro, anche solo per un piccolo pensiero.

Questo è un Immenso potere.

Ed è un potenziale d’azione.

Da usare bene, cercando di pensare sempre al meglio.

Per trasformare i pensieri in azioni, ogni giorno, possiamo allenarci a pensare a situazioni e realtà positive, mettendo nell’agenda immagini piacevoli, contornandoci in casa o al lavoro di stimoli positivi, guardando solo cose costruttive, cercando di ridurre al minimo, quando possibile, i pensieri e le preoccupazioni limitanti.

Il pensiero diventa dunque un potenziale d’azione concreto, con cui modificare fisicamente il nostro stato d’essere, con cui cambiare il modo di scegliere.

Come fare?

C’è una parola d’ordine che racchiude il segreto neurologico di questo percosrso di reazioni, un concetto che apre le porte ad un potere illimitato che ci appartiene e di cui dobbiamo solo imparare ad avere consapevolezza.

Tutto questo si può fare attraverso l’ATTENZIONE.

Che cos’è l’attenzione dal punto di vista neurofisiologico?

È una incredibile opportunità.

L’attenzione è un lavoro che disegna mappe precise, offre l’opportunità di escludere interferenze e di creare strade dettagliate.

IN FISICA QUANTISTICA

Unita all’intenzione pura, l’attenzione muove particelle fisiche (i quanti, unità di misura usata per descrivere la materia, l’energia) nella direzione che la mente immagina e che il cuore desidera. Per questo è bene scegliere con cura ciò che si pensa e che si desidera.

Dove si porta l’attenzione, li si creano mappe nuove e si muovono fisicamente energie quantificabili.

L’attenzione è la nuova frontiera dello sviluppo del potere della mente, dove la concentrazione e la consapevolezza disegnano nuove opportunità di sviluppo e di crescita, di riuscita e di successo, di cambiamento e di energia costruttiva.

IN NEUROFISIOLOGIA

Il lobo frontale, attraverso l’attenzione, disattiva o riduce al minimo e in economia intelligente gli altri circuiti cerebrali come ad esempio udire, gustare, muovere altri muscoli, sentire la vescica piena, attivare stati d’ansia.

Quindi la capacità di prestare attenzione, l’allenamento all’essere presenti, alla calma, alla gioia,

  • può modificare circuiti cerebrali e ottimizzare tutto ciò che processa stimolazioni sensoriali
  • con le quali ci relazioniamo al mondo, e che condizionano le nostre scelte.

Scegliendo di modificare il proprio stato di attenzione, di consapevolezza, si generano nuovi percorsi neurologici.

Il sistema di catene reagenti incrementa le capacità di ascolto, aumenta le connessioni, e questo crea un cambiamento fisico concreto e duraturo delle capacità cerebrali, delle forze di immaginazione e delle capacità di rendita, sotto tutti i punti di vista.

La consapevolezza e l’allenamento all’attenzione, aumentano il POTENZIALE D’AZIONE in ogni uomo,

  • nella vita relazionale,
  • nelle capacità personali,
  • nel mondo professionale.

LA CURIOSITA’. In proporzione alla nostra massa corporea, il nostro cervello utilizza all’incirca il 20% dell’energia del corpo nonostante costituisca il 2% del peso corporeo. Deve esserci una ragione per tutto questo dispendio energetico e costo evolutivo 🙂 !!

RIASSUMENDO

Qualunque cosa faccia un uomo, prima deve farla con la sua mente, col cervello, VISUALIZZANDOLA, sospinto dalla guida del cuore. La mente può fare solo ciò che il cervello le consente, dunque è utile che l’uomo scopra come funziona il suo cervello per poter comprendere il suo comportamento.

Ogni evento e cambiamento, che dona all’organismo l’opportunità di venire a contatto con l’ambiente esterno, rappresenta l’accesso a nuove informazioni su quest’ambiente. Quindi nuove esperienze e opportunità entrano così in quel sistema operativo organico cerebrale.

La più grande scoperta della nostra generazione è che l’uomo può cambiare la sua vita semplicemente cambiando il proprio atteggiamento mentale.

La vera attenzione non è una rincorsa alla conoscenza a tutti i costi, alla crescita e allo sviluppo, è semplicemente sapere che sentiamo, che ci siamo.

L’ATTENZIONE è ORDINE, CALMA, FEDE.

Questa attitudine può sviluppare grandi miglioramenti in ogni settore della Vita.

  • Nella capacità di ascolto e di comprensione di un genitore.
  • Nell’abilità di lettura e di interpretazione di un venditore verso un cliente.
  • Nella sensibilità di empatia di chiunque lavori a contatto con le persone.

E pensare che molto di tutto questo tesoro umanamente utile l’ho imparato osservando le persone con cui lavoro e esercitandomi con gli animali e con la Natura, sacra Madre Terra.

L’attenzione è consapevolezza dell’essere.

Già questo consente di trasformare la mente e fare numerose scelte differenti. Scelte che non avremmo fatto prima della presa di coscienza.

IN PRATICA

Quando abbiamo una nuova espressione del attraverso l’attenzione e la presa di coscienza, pensiamo e agiamo in modi nuovi. Essendo un processo di evoluzione quotidiano, di pratica e azione, e ogni scelta fatta concretamente oggi induce alla successiva e porta a nuove tappe conseguenti, dopo poco tempo ci si troverà in una vita nuova con circostanze nuove.

E’ necessario scegliere su quali aspetti agire, portare l’attenzione su ciò che è migliorabile, esercitarsi e credere.

Questa è la realtà accessibile a tutti. Semplice e meravigliosa.

ESERCIZIO

Ora, a ognuno la scelta e la possibilità di fare in questo stesso momento, un bel pensiero positivo, ce ne sono infiniti!

Si inizia da un piccolo pensiero ora, poi ci si abitua a farne 4-5 al giorno, fino a che si desidera di passare tutto il proprio TEMPO vedendo le cose sotto una luce positiva, E PENSANDO SEMPRE A COSE POSITIVE.

Il tempo diventa una grande opportunità di investimento in pensieri positivi nella banca della felicità.

Qualunque sia il lavoro che stiamo facendo, la realtà che stiamo affrontando, se viviamo con una connessione costante al pensiero positivo e alla gratitudine di questa esperienza evolutiva, possiamo solo che migliorare se possibile la situazione.

Fate un elenco di 10 cose che vi rendono allegri, calmi, contenti. Scrivetele ora!

Poi ne farete uno di 100, e le scriverete giorno per giorno riempiendo le pagine della vostra agenda!

Ad esempio, fate così:

Associate tutti i pensieri positivi che volete a segmenti temporali. Si può iniziare con 12 temi positivi, da dedicare uno al mese. Per i più coraggiosi, si possono creare 365 pensieri positivi all’anno, segmento temporale giornaliero! Per gli esploratori pionieri della mente si può anche arrivare a 24 pensieri al giorno, uno all’ora, scrivetene anche per le ore di sonno!! L’importante è scrivere, agire concretamente! Scegliete di fare una cosa piuttosto che un’altra connettendovi ad un sentimento di allegria e gratitudine. Le scelte cambieranno, e con loro le circostanze, le persone che incontrerete, e si allineeranno ai vostri pensieri. Provare per credere!

Fare le cose con attenzione, connessi a pensieri piacevoli, significa che qualsiasi cosa può diventare sacra, se fatta con cura e per il bene di Sè e delle persone.

Anche guidare può diventare un modo per esprimere rispetto e calma. O anche vendere un profumo, può essere fatto con cura e attenzione sacra e state certi venderete molto di più.

Le persone percepiranno il vostro pensiero positivo.

Esempio pratico: Che giorno è oggi? Martedì 3 agosto, giorno del pensiero positivo numero 55 del mio elenco, segmento temporale in cui mi concentro su questo pensiero che mi rende felice…

Poi vi abituerete a pensare sempre bene, per voi e per le persone che incontrate. Ogni giorno!

Provateci, è solo questione di esercizio e allenamento!

Non costa niente, proviamoci tutti e aiutiamo gli altri a farlo, ci riscopriremo piano piano, piccolo pensiero dopo piccolo pensiero, giorno dopo giorno in un mondo migliore.

Ognuno di noi può fare molto, semplicemente con la sua attenzione.

Un immenso potere.

Io ci credo.

Grazie quindi per la vostra preziosa attenzione qui dimostrata. Avete già messo in moto qualcosa di concreto. Semplice!

Grazie.

Di Roberto Bettoni
Fonte: http://www.piuchepuoi.it

Contenuti consigliati

Il Nuovo Pensiero
Le origini della legge di attrazione

Buono

Pensiero Creativo
Come sviluppare soluzioni originali per le sfide di tutti i giorni
(-15%)
Il Miglior Modo di Pensare
Il potere del pensiero dinamico

Da non perdere

È il Pensiero che Conta
Prove sbalorditive del potere della mente. Prefazione di Louise L. Hay

Buono

Pensiero Azione Destino
Potere e uso del pensiero

Da non perdere

Il Potere del Pensiero Positivo
La-chiave-del-successo
(-50%)


Scrivi la tua opinione