Set 25

Sai che cosa significa spezzare le catene?

Sai che significa spezzare le catene?
Vuol dire rompere il circolo vizioso del male che chiama il male.
Ho sempre pensato che le persone si attraggano per la loro similitudine, ho sempre pensato che agire nel bene e in buona coscienza alla lunga possa portare bene, sostenuto dalla pulizia totale di una coscienza che permette alla sera di sprofondare sul cuscino e dormire di un sonno profondo e tranquillo.

Ho sempre creduto che non serva rispondere alla calunnia con la maldicenza, alla cattiveria gratuita col dispetto, al silenzio indifferente con un muro di ghiaccio. Sono una persona onesta, provo ad essere moralmente integra, o almeno cerco di seguire dei principi sani e non perversi, provo a ragionare con la mia mente senza sentirmi troppo condizionata dal luogo in cui vivo, la gente che frequento la famiglia che mi ha visto nascere.

Condizionamenti ce ne sono, è la nostra natura di animale sociale, condizionarci a vicenda facendo saltare qualsiasi tipo di previsione o programma fatto analizzando solo la nostra persona, le nostre intenzioni. Le interazioni invece fanno sì che la strada trovi delle deviazioni, che diventi impervia, a volte ci da l’impressione di sembrare impraticabile, impercorribile. Ma questo non deve fermare il nostro camminare. Non posso evitarla l’influenza delle persone, non totalmente, non esiste chi può. Ma non sarò mai un burattino, nelle mani di nessuno. Se ti senti a posto con la coscienza anche con la polvere negli occhi, cammina, non fermarti.

Quando diranno di te cose che neanche hai tu stesso pensato, non ascoltare, prosegui!
Quando quel poco di vita che rimane da vivere ( è sempre poca rispetto all’immenso) è inquinata da cibo velenoso, aria impura, malattia, mancanza di forza, tu considerale prove da superare e non mollare.
Sii Forza e Sostegno per le persone che ami.

Costruisci la tua casa mattone dopo mattone e imbianca le pareti con amore, quell’amore che protegge dalle intemperie provocate da gelosia, invidia, incomprensione, paura, malcontento. Non fermarti, passo dopo passo procedi il tuo viaggio senza rimanere fermo, arenato tra le radici spesse del pregiudizio, della chiacchiera, dell’ignoranza.

Questa è la tua vita e nessuno può stringerla in un pugno facendoti mancare il respiro. Nessuno, neanche (soprattutto) lo specchio può sapere chi sei e che universo hai dentro. Spezza il male con il bene. All’offesa reagisci con amore, contrasta la bugia con la verità e la scortesia con azioni gentili. Vomita tutto il veleno ingurgitato e tira fuori tutta l’aria pesante che ti è toccato respirare.

Rimboccati le maniche e prendi in mano la tua vita, il tuo bagaglio di esperienza. Le persone che ti amano sanno stare al tuo passo, sanno starti vicine anche quando il passo diventa troppo veloce per l’entusiasmo o lento per uno straziante trascinarsi. Proteggi la tua famiglia. Sostienila sempre, per mano controvento tutti insieme si cammina meglio. Non rispondere al male con il male. Ignoralo e segui il tuo retto cammino.

di Anna Pianura

Crea Te Stessa Nancy Cooklin Crea Te Stessa

 

Sentimenti, lavoro, famiglia: prenditi quello che meriti

 

Nancy Cooklin

Compralo su il Giardino dei Libri

Quando lasciarti andare ai sentimenti? Quando cambiare lavoro? Quando avere un figlio? Quando dire basta a un rapporto sbagliato? Esiste un momento giusto per fare le cose? Ecco un libro che, partendo dalla meravigliosa complessità, mutevolezza, dedizione, confusione delle donne regala tre chiavi per aiutare la natura femminile a esprimersi al meglio, ottenendo risultati concreti, senza rinunciare a emozioni, sogni e coerenza.

Nancy Cooklin, coach e counselor, ha vissuto in quattro Paesi, e grazie a una vita avventurosa e a una profonda capacità di ascolto, ha raccolto centinaia di storie di donne e ne ha studiato sfumature e caratteristiche ricorrenti.

Con sensibilità e pragmatismo, ha messo a punto un metodo che ti permette, attraverso il genogramma – una mappa delle relazioni famigliari –, di individuare quali sono gli schemi che spesso inconsapevolmente ripeti anche se ti fanno soffrire, e di neutralizzarli per ritrovare la tua strada.

Poi ti insegna a valutare le situazioni, le persone, le crisi traendo dalle emozioni informazioni preziose senza farti travolgere dai sensi di colpa, dall’ansia, dalla ricerca spasmodica della perfezione che spesso impediscono di prendere la decisione giusta. Infine, con la tecnica del collage, costruirai lo storyboard dei tuoi desideri che ti rivelerà ciò che vuoi davvero (non quello che gli altri vogliono).

Con questo metodo esclusivo allineerai cuore e testa per creare la nuova te stessa in amore, nel lavoro e in famiglia.

“La grande domanda è:
Come vuoi vivere il resto della tua vita?
Con chi la vuoi condividere?
Che esperienze vuoi fare e quali emozioni vuoi provare?
Che cosa vuoi che gli altri dicano di te?
Il momento giusto per la tua felicità è adesso.
L’hai già raggiunto perché sei perfetta come sei e sei nel posto giusto al momento giusto.
Prenditi la piena responsabilità della tua vita per creare te stessa!”

Nancy Cooklin



Scrivi la tua opinione