Lug 01

Dall'abbandono all'abbondanza

Ricorda sempre che ovunque tu sia e qualunque cosa ti sia successa, tu hai una famiglia e di essa sei figlio come lo sei dell ‘Universo, quindi raggiungi questa verità, piantala nei campi del tuo cuore, coltivala come seme di speranza, raccoglila come si raccoglie l’abbondanza e mangiala come il tuo pane quotidiano.

Se ci fermiamo per qualche istante sfuggendo alla frenesia e all’ansia che questa società ci ha abituato ad accettare, ed osserviamo la nostra realtà, ci accorgeremo che siamo assolutamente immersi nel superfluo.. ed è proprio quel superfluo a danneggiarci, creandoci dello stress.

Dall’abbandono all’abbondanza rappresenta un testo illuminante che può contribuire a trovare la via della liberazione da questa zavorra limitante, facendoci evolvere verso la pienezza.
Come? Eliminando quel guscio di eccesso che ci danneggia, e riscoprendo ciò che nutre veramente la mente, il corpo e lo spirito, apprendendo dal passato per ottenere il meglio dal futuro che verrà.

 

Per entrare nella terra dell’abbondanza, ognuno di noi deve sciogliersi dai ganci seducenti del male e risvegliarsi dalla fascinazione del dolore che serpeggia ovunque. Ho la speranza che la lettura e gli esercizi che consiglio in vari passaggi possano servire a questo scopo e che riducano, in modo definitivo, il dolore dell’abbandono, spogliandolo soprattutto delle eredità genealogiche e delle credenze limitanti.

 

L’aspetto assolutamente innovativo del libro è quello di essere basato sulle Costellazioni Crearmoniche, una tecnica per il benessere che si appoggia sulle conoscenze del passato, ma fornisce delle metodologie adatte all’uomo contemporaneo. Uno strumento originale e creativo, il quale permette l’analisi di ciò che rappresenta una sofferenza nel presente, relazionato con il vissuto dell’albero genealogico e considerando tutti gli eventi dolorosi che l’hanno caratterizzato, per creare un futuro sereno.

L’obiettivo delle Costellazioni Crearmoniche è proprio quello di allentare la morsa dei tentacoli del passato sfuggendo da quei condizionamenti che limitano il nostro prezioso qui ed ora, ovvero l’unico “tempo” in cui possediamo il potere di essere i “registi del nostro film.

 

Ciascuno è un tassello prezioso di un grande Progetto Universale e la crescita di uno solo è il seme del risveglio che l’Umanità nella sua interezza è pronta a far germogliare.

 

Dall'Abbandono all'Abbondanza AlbaSali Dall’Abbandono all’AbbondanzaUn viaggio oltre le costellazioni familiari e la PNLAlbaSaliCompralo su il Giardino dei Libri


Scrivi la tua opinione