Mag 27

21 piccole storie zen - Marina Iuele

“L’Energia creata dalle nostre azioni gira e gira per tanto tempo,
e certe volte arriva anche in posti molto lontani,
anche in un altro paese e perfino … in un altro tempo!”.

Questo è uno degli “insegnamenti” che fanno da perno nelle favole scritte da Marina Iuele nel suo primo libro “21 piccole storie zen – liberamente tratte dalla tradizione giapponese”.

Un libro pensato per i bambini ma non solo per loro, voluto dall’autrice – Marina Iuele – per “…far conoscere ai bambini i più importanti insegnamenti della cultura orientale“. L’autrice propone 21 storie in un libro in un bel formato quadrato, scritto a caratteri piuttosto grandi – tali da permettere ai bambini di leggere anche da soli senza fatica (ma è un ottimo modo per aiutare anche i nonni a leggere le storie ai loro nipotini, aggiungo io!) – usando il magico linguaggio delle fiabe ed accompagnando il tutto con delle belle illustrazioni (che arrivano dalla penna di Michela Salotti). Si tratta di 21 piccole storie Zen, brevi racconti tratti dalla tradizione giapponese e proposti ai bambini con un linguaggio semplice ma mai banale. Ogni storia trasmette un insegnamento particolare, offre cibo per lo spirito e sono convinta che sia cibo che faccia molto bene anche agli adulti, non solo ai bambini!

Le 21 piccole storie zen si rivolgono ai bambini dai 4 a infinito anni, e sono un viaggio da gustare con e per i bambini, senza perdere l’occasione di nutrire quella parte bambina che dimora in ogni Donna e in ogni Uomo.
L’autrice. Marina Iuele è un’insegnante da più di 25 anni. Grazie ad un particolare cammino personale di crescita ha maturato un metodo d’insegnamento volto allo stimolo dell’espressività e all’espressione del sentimento.

“I bambini sono in grado di conoscersi grazie ad adulti che hanno messo a frutto positivamente anche i loro errori.
Così ho pensato che ci volevano racconti nuovi, favole nuove per questi nuovi bambini,
che sono creature magiche, capaci di vedere cose che gli adulti non sanno più vedere, perché troppo immersi nel vortice della vita quotidiana.
Marina Iuele

Tutti, nessuno escluso, abbiamo, a volte più nascosta a volte meno, una parte bambina nel nostro cuore, che continua ad aver bisogno di essere nutrita con il meglio che la vita ci propone. 21 storie, per riflettere ed insegnare a cuor sereno, 21 occasioni per crescere con i vostri figli :)

21 Piccole Storie Zen Marina Iuele 21 Piccole Storie Zen 

Liberamente tratte dalla tradizione giapponese

 

Marina Iuele

 

Compralo su il Giardino dei Libri

 



Articoli collegati
Mag 11

Un angelo di mamma!

Racconta un’antica leggenda che un bimbo che stava per nascere disse un giorno a Dio:
Mi dicono che presto mi manderai nella terra, ma come farò a vivere così piccolo e indifeso come sono?
- Tra tanti angeli ne ho scelto uno per te; lui è lì ad aspettarti. Quest’angelo baderà a te.

Ma dimmi, qua nel cielo non faccio altro che cantare e sorridere, questo basta per essere felice.
- Il tuo angelo ti canterà e ti sorriderà ogni giorno, e tu sentirai tanto amore e sarai felice.

E come farò a capire quello che la gente mi dirà se non conosco quella strana lingua che parlano gli uomini?
- Il tuo angelo ti dirà le parole più dolci e tenere che tu possa mai sentire, e con molta pazienza ed amore, t’insegnerà a parlare.

E come farò se avrò voglia di parlare con te?
- Il tuo angelo metterà insieme le tue manine e t’insegnerà a pregare.

Ho sentito che nella terra ci sono uomini cattivi, chi mi difenderà?
- Il tuo angelo ti difenderà, anche a costo della sua vita.

In quel momento una grande pace regnava nel cielo, e già si sentivano voci terrestri.
Allora il bambino disse :
Sto nascendo… dimmi il suo nome, come si chiama il mio angelo? 

Il suo nome non ti interessa, tu la chiamerai MAMMA…”

 

La Mamma Perfetta La Mamma Perfetta

Antonella Pfeiffer

Compralo su il Giardino dei Libri

Elena è una mamma come tante alle prese con i problemi delle donne che lavorano e nello stesso tempo devono gestire una famiglia. Doppio lavoro, anzi triplo. E, in più, l’ansia continua di non essere una mamma perfetta.

Già, ma qual è la mamma perfetta? Quella in carriera? Quella single? Quella casalinga? Quella apprensiva? Quella incombente o quella assente? Un vero groviglio.

Provate voi a fare la mamma oggi: sempre di corsa, con il dubbio assillante di aver dimenticato qualcosa, il sonno dimezzato dalle poppate o dalle influenze. Per fortuna ci sono i nonni e le tate. E poi ci sono i papà. Chi? I papà? Quando non rientrano a casa dopo le nove di sera.

Tra pannolini, ufficio, casa ed educazione dei figli, tutto quello che le mamme pensano, ma non sempre dicono.

«La mamma perfetta non esiste. È inutile prenderci in giro perché la verità è che fare la mamma è un gran casino.»



Articoli collegati
Mag 04

Crescere con amore

“Non c’è dubbio che il disagio, la crisi, la sofferenza, siano le molle che spingono verso il cambiamento, [..]
i nostri schemi di pensiero e di azione, eredità e retaggio del nostro passato, risultano sempre più inadeguati a soddisfare le esigenze dell’uomo e dell’ambiente.”

E allora come reagiamo a questo mondo e a questo modo di vivere?
Vengono in nostro aiuto Antonella Coccagna, insegnante, e Lorenzo Locatelli, presidente dell’Associazione La Casa dei Bambini Montalcino, con il libro Crescere con Amore.
Vediamo e sentiamo ogni giorno, più o meno da vicino come la vita, l’educazione e la scuola stiano vivendo una profonda crisi, ma per fortuna sono molte le persone che a gran voce chiedono un cambiamento, nuove proposte.
Dovremmo chiederci, perchè continuare a soffrire?!
Il mondo si sta trasformando, e non dobbiamo ostinarci a guardarlo come la società ci ha abituati.
Ecco quindi che gli autori, propongono, una nuova proposta di società olistica, con l’esigenza di vedere un mondo nuovo, in un nuovo modo.

“Non esiste una realtà oggettiva, ma il prodotto dell’incontro tra ciò che osserviamo e come lo osserviamo.
E’ chiaro allora che cambiando il come, possiamo cambiare, almeno in parte, la realtà.”

Per questo, Crescere con amore, diventa fondamentale; tutti noi durante la fase della crescita facciamo nostri, e quindi ereditiamo da chi ci sta vicino, un certo modo di concepire la realtà. Il rischio che corriamo, come suggeriscono gli autori, è che tutte queste conoscenze acquisite diventino pian piano un ostacolo per noi e per la nostra evoluzione, in quanto tendono a limitarci a degli schemi, limitando poi la crescita individuale e pure collettiva.

Di certo sappiamo che la società e la scuola concentrano le loro attenzioni sullo sviluppo di facoltà logico-analitiche, ma per arrivare ad una visione più olistica, dovremmo concedere alla nostra mente anche altri spunti di crescita, ad esempio, come suggerito nel libro, un educazione affettivo-emotiva, di psicomotricità di educazione comunicativo-relazionale di consapevolezza e maggiore conoscenza di sè.
In molti, già fanno questo tipo di percorsi, ma da adulti, ora diventa di fondamentale importanza, intraprendere un’educazione olistica ben prima.

“La vita ci sta chiedendo di cambiare, di evolverci, di trovare nuove strade.
[..] Siamo individui scollegati, frammentati, infelici, smarriti.
Abbiamo perso la bussola, mille problemi su ogni fronte ci stanno schiacciando e rischiano di distruggerci: come possiamo rimettere insieme i pezzi e portare ordine nella complessità e nella confusione che ci avvolgono?”

Che domandone!.. Davvero difficile rispondere a questa domanda… possiamo e dobbiamo ritrovare il giusto equilibrio, il giusto amore. Che cosa possiamo fare quindi?
La risposta è più banale di quanto si possa pensare.
E’ nell’educazione, che dobbiamo intervenire, quando la vita da uovo si fa uomo, nasce cresce e crea il mondo, è proprio lì, che ci spiegano, ci siano la “rottura”.

L’educazione della quale di parla nel libro, è un’educazione che ci tiene a rimettere al centro dell’attenzione il bambino, che lo rispetta per com’è e ne vuole favorire lo sviluppo in modo armonioso e globale.
E’ solo così che sboccieranno i veri e sani interessi, senza “uccidere” e reprimere la bella e sana curiosità e spontaneità dei bimbi che cela in loro una magica voglia di apprendere.
Questa sì che possiamo chiamarla educazione!

“…un’educazione che inizia dalla nascita.
Perchè educare non è istruire, bensì l’atto di prendere per mano un bambino e condurlo, quasi in punta di piedi, verso l’età adulta.
[..] la sua vita dipende dalle persone che si prendono cura di lui.”

Ecco quindi che nell’epoca dei metodi, dei programmi e delle istruzioni per l’uso, questo libro lancia a genitori e insegnanti un nuovo invito: esserci!

La società attuale ci ha abituati, a fuggire le responsabilità, evitare i conflitti che porterebbero ad una sana crescita personale, riempendo di “rumori” per non ascoltare sè stessi.
Dobbiamo poter aspirare a una società davvero migliore, e per questo dobbiamo sentire, tutti, il dovere di formare e crescere persone libere e autonome, persone in grado di di instaurare relazioni sane e felici.
E’ arrivato il momento che l’educazione inizi a promuovere lo sviluppo dell’uomo, in grado di affrontare i cambiamenti che la vita pone.

“Il bambino deve essere amato.
Dobbiamo impegnarci a crescere al meglio i nostri ragazzi, a prenderci davvero cura di loro.
[..] i bambini sentono. Sentono ciò che siamo, ciò che sentiamo, ciò che amiamo e ciò che odiamo.
Ciò che abbiamo dentro è il loro libro preferito.”

E’ un lavoro faticoso quello di genitori ed educatori, ma molto affascinante…ora sta a voi cominciare ad educare con una nuova consapevolezza.
Buona lettura e buona crescita!

Crescere con Amore Crescere con Amore


Una proposta educativa in chiave olistica

 

Antonella Coccagna, Lorenzo Locatelli

 

Compralo su il Giardino dei Libri

L’educazione e la scuola stanno vivendo una profonda crisi e ci chiedono nuove proposte. Dall’integrazione di modelli antichi e nuovi nasce una visione dell’educazione che dilata i propri orizzonti, guarda all’infanzia e al mondo come a degli universi multisfaccettati, dinamici e interdipendenti. In una parola un’educazione olistica.

Nell’epoca del fare – dei metodi, dei programmi, delle istruzioni per l’uso – questo libro lancia a genitori e insegnanti un nuovo invito: a esserci.



Articoli collegati

Iscrizione alla newsletter

CLICCA QUI per iscriverti al sito e alla newsletter!
Iscrizione alla Newsletter
Potrai scaricare da subito tutte le risorse dell'area OMAGGI

Studia meno, Studia meglio!

Studia meno, Studia meglio

Soluzioni rapide e pratiche

Soluzioni rapide e pratiche

Segui il sito su facebook

I nostri consigli per la lettura

The China Study - Le Ricette

Macrolibrarsi.it presenta il LIBRO: The China Study - Le Ricette

RQI - Il Segreto dell'Auto-Star-Bene

Macrolibrarsi.it presenta il LIBRO: RQI - Il Segreto dell'Auto-Star-Bene

Il Programma Mindfulness

Macrolibrarsi.it presenta il LIBRO: Il Programma Mindfulness

Ho Imparato a Ridere

Macrolibrarsi.it presenta il LIBRO: Ho Imparato a Ridere

Le Parole per Crescere Tuo Figlio

Macrolibrarsi.it presenta il LIBRO: Le Parole per Crescere Tuo Figlio