Apr 25

mente-meditazione-ti-permetto-di-far-parte-di-me-andrea-penna

“Il Mio Sogno Guidato diviene guardare con occhi nuovi i miei Genitori:
diviene viaggiare dentro di me, dentro i miei ricordi,
dentro il mio immaginario e percepire delicatamente la vita,
il vissuto, le sofferenze…senza giudizio.”

Ti Permetto di far parte di Me di Andrea Penna è un saggio molto profondo dove vengono espressi i concetti base del destino, del karma e le varie tecniche ed atti terapeutici per poter comprendere meglio l’universo dei rapporti umani.

Pagina dopo pagina l’autore ti porta a scoprire e comprendere il confine tra il tuo agire e le memorie dei tuoi antenati, tra i programmi biologici e le tue scelte di vita, e “risolvi” il tuo passato.

“Noi medici abbiamo studiato sistematicamente la materia di cui siamo fatti;
ora è tempo che dedichiamo pari impegno a studiare
sistematicamente l’energia di cui siamo fatti.”

Chi siamo, dove andiamo, da dove arriviamo?
Sono le domande che ci accompagnano nell’esistenza da sempre.
L’autore dopo anni di ricerche ha elaborato l’immagine di un filo che ci accompagna e ci lega Tutti.

Quel filo sottile che collega tutti noi e tutti quelli che ci hanno preceduto, e ci collega al sistema Terra in cui viviamo, è il Destino o Karma, la ragione per cui siamo qui biologicamente. Oggi possiamo dire che il nostro Agire o Karma non è più qualcosa di misterioso e mistico.
E’ la memoria di tutti coloro che amorevolmente ci hanno preceduto e, in qualche modo, aspettano una nostra approvazione.
“Noi siamo un campo energetico emotivo,
che si manifesta per mezzo di un corpo”.

Andrea Penna, medico e chirurgo, da sempre attratto dalle medicine complementari e dalla metafisica, studioso ed esperto in agopuntura, omeopatia, fitoterapia, spagiria, iridologia, meditazione trascendentale, ipnosi.
Ha collaborato col dott. Hamer sullo sviluppo e comprensione delle 5 leggi biologiche,  e da circa 10 anni lavora sul rapporto esistente tra lo sviluppo delle patologie croniche e le dinamiche emotive all’interno del nucleo familiare, rielaborando e cercando il punto di Unione tra le interpretazioni simboliche neuro-endocrine tramandateci dall’agopuntura, le basi della fisiopatogenesi scoperte da Hamer e la terapia di gruppo sviluppata da Hellinger.

“In sostanza il karma non è altro che ciò che noi stessi manifestiamo a seconda dei pensieri che abbiamo.
Attraverso il viaggio del vivere, vissuto consapevolmente,
è possibile rintracciare e tenere in mano i capi di quel filo che ci accompagna e ci lega tutti.

E’ il filo che attraverso cui la vita ci arriva in dono e ci permette di donarla a nostra volta.
La stessa vita è karma.

Il destino ha la stessa radice di “destinazione”:
destinare, dirigere qualcosa verso una data meta,
ma senza una voluta partecipazione del soggetto non c’è destino.
Infatti “ognuno è artefice del proprio destino”.

Ma cosa significa karma? E’ un termine sanscrito che significa “azione”. Secondo questa legge ogni pensiero e ogni azione hanno una inevitabile ripercussione che si manifesta in un tempo successivo sul soggetto che le ha messe in atto, attirando su di lui eventi o situazioni di identica qualità.

Ognuno di noi tiene in mano un filo e quel filo ci conduce verso il nostro destino.
Ognuno di noi ha una stella in cielo che ci guida e il nostro destino è imparare a seguirla.

Il nostro karma è scritto nella sua scia, se molliamo il filo è tutto perduto. Tutto quello che dobbiamo fare è lasciare le tensioni e lo stress della vita quotidiana e trovare semplicemente il tempo per “essere”.

Le tre fasi dell’atto terapeutico iniziano così:
TI PERMETTO,
TI RINGRAZIO,
TI CHIEDO SCUSA

Modificando il mio sentire emotivo modifico sia in me sia in chi vive intorno a me il suo interagire emotivo verso il mondo e verso gli altri. Ogni manifestazione del nostro “sentire emotivo cambia il nostro destino e si traduce in un’azione che formerà il nostro destino.
Per poter vivere dobbiamo agire. Il nostro corpo produce sensazioni emotive oggettive che non possono essere soppresse o negate all’infinito. Dobbiamo iniziare a comprendere che non esistono solo i 5 sensi: ne esistono forse altri che esulano dai 5 organi di senso.

Essi hanno un’unica connessione: il linguaggio delle emozioni.
Noi dobbiamo CREARE armonia ORA.
Dobbiamo sempre cercare di rispondere in modo positivo a qualsiasi situazione ci si presenti dinanzi.

Buona lettura, è il tempo di essere!

Ti Permetto di Far Parte di Me
Come scoprire il confine tra il nostro agire e le memorie dei nostri antenati, e far pace con il tuo passato

Voto medio su 5 recensioni: Sufficiente

Noi medici abbiamo studiato sistematicamente la materia di cui siamo fatti; ora è tempo che dedichiamo pari impegno a studiare sistematicamente l’energia di cui siamo fatti. 

Oggi posso dire che il nostro Agire o Karma non è più qualcosa di misterioso e mistico. È romanticamente la memoria di tutti coloro che amorevolmente mi hanno preceduto e, in qualche modo, aspettano una mia approvazione.

Il nostro Compito è riconoscere semplicemente loro il Diritto di aver agito come hanno agito. Questo ci chiede il nostro Stato di Coscienza nel tempo: “Permettimi di essere in armonia con ciò che ero prima, ti prego non giudicarmi, riconoscimi il sacrificio fatto”. 

Andrea Penna



Articoli collegati
Apr 14

Puoi essere Felice Qualunque cosa Accada

“La Felicita! Ecco qualcosa che vogliamo tutti,
ma che pochi di noi riescono a raggiungere.”

Puoi essere Felice qualunque cosa accada: Cinque principi per gustare la vita con la giusta prospettiva” di Richard Carlson (MY LIFE Edizioni) è un libro facile da leggere, facile da mettere in pratica. Un ottimo strumento per la felicità.
Molti credono che potranno essere felici solo dopo aver risolto i propri problemi, migliorato le relazioni e raggiunto gli obiettivi prefissati. Invece pagina dopo pagina Richard Carlson spiega come possiamo essere felici subito, ADESSO, a prescindere dalla situazione in cui ci si trova. 

Questa guida indispensabile ti conduce attraverso le sfide della vita restituendoti la gioia di vivere e di goderti il viaggio lungo tutto il cammino.

“La felicità non è il traguardo
in fondo al percorso,
è la linea di partenza.
La vita spirituale si rafforza
con l’appagamento.”

I principi di “Puoi essere felice qualunque cosa accada” sono degli strumenti che ti aiuteranno passo passo ad avere una vita piena.
Vediamo le istruzioni per l’uso che ti guidano dentro di te, alla volta di quel luogo in cui risiede la pace interiore 🙂

“La mente è uno strumento potentissimo che,
in qualsiasi momento, può operare per noi o contro di noi.
Abbiamo la possibilità di scegliere:
o impariamo a seguire il corso della vita,
accettandola con amore e pazienza,
oppure la combattiamo.
Dentro di noi disponiamo delle risorse
per vivere una vita felice e ricca.”
Wayne Dyer

Leggendo questo libro e riflettendo sul messaggio che ci offre,
Vedremo che è proprio vero: Si può essere felici qualunque cosa accada!

Una volta rimossi gli ostacoli che ci trattengono dal provare sentimenti positivi, il risultato per noi è un’esperienza di vita più profonda e bella. Il modo migliore per svelare questi sentimenti positivi nascosti nel profondo di te stesso?!
Comincia a capire da dove arrivano.

Esistono 5 principi descritti nella prima parte del libro:

PARTE PRIMA: I PRINCIPI
1 – Il Principio del Pensiero
2 – Il Principio degli Stati d’Animo
3 – Il Principio delle Realtà Distinte
4 – Il Principio dei Sentimenti
5 – Il Principio del Momento Presente

I primi 4 principi mostrano come riuscire ad avere accesso alla felicità. Infatti, una volta compresi, ti permetteranno di essere felice ed appagato a prescindere dai tuoi problemi.

Grazie alla vera saggezza e al buonsenso di cui disporrai troverai soluzioni e alternative prima sepolte sotto preoccupazioni ingombranti e un confusionario dialogo interiore.
Le risposte nuove alle difficoltà non vengono da quello che già sappiamo e che è immagazzinato nel “computer cerebrale”.
Vengono da atteggiamenti nuovi, dal vedere la vita in modo diverso.

Nella seconda parte vedremo come i cinque Principi possano essere applicati a quelle aree della vita spesso considerate intrinsecamente difficili.

“Gli esseri umani sono creature pensanti.
In ogni momento, ogni giorno, la nostra mente è al lavoro
per dare un senso a quello che vediamo e percepiamo.
Pensare è una capacità, una funzione della coscienza umana.
Nessuno sa esattamente da dove arrivi il pensiero,
ma proviene dallo stesso posto in cui si trova
qualunque cosa faccia battere il nostro cuore: deriva dall’essere vivi.”

Ogni sentimento (negativo o positivo) è il diretto risultato di un pensiero. Gli effetti negativi del pensiero si manifestano nel momento in cui ci scordiamo che il pensiero è una funzione della nostra consapevolezza, un’abilità di cui disponiamo in quanto esseri umani.

Siamo noi gli artefici del nostro pensiero. Non si tratta di qualcosa che ci capita, ma di qualcosa che creiamo. Arriva dal nostro interno, non dall’esterno.
È quel che pensiamo a determinare ciò che vediamo, sebbene spesso sembri il contrario. A differenza di altre funzioni e abilità, difficilmente ci ricordiamo che siamo noi gli artefici dei nostri pensieri.

È il pensiero a modellare la nostra esperienza di vita. Il modo in cui pensiamo qualcosa, e soprattutto il rapporto che instauriamo con ciò che pensiamo, determinano l’effetto che i pensieri hanno su di noi.
Comprendere la natura del pensiero ci permette di vivere in uno stato di pace neutro, caratterizzato da un sentimento di felicità e appagamento spensierato.

Ricorda:

“La felicità è uno stato mentale non una serie di circostanze.
E’ un sentimento di pace che puoi provare e vivere in ogni momento,
senza doverlo andare a cercare lontano.”

Buona lettura per smettere di cercare di essere felice, ma per semplicemente esserlo. 🙂
Siamo noi gli artefici dei nostri pensieri!

Puoi essere Felice Qualunque cosa Accada
Cinque principi per gustare la vita con la giusta prospettiva

Voto medio su 4 recensioni: Da non perdere

Questa guida indispensabile conduce il lettore attraverso le sfide della vita restituendogli la gioia di vivere e di godersi il viaggio lungo il cammino.

Facile da leggere, facile da mettere in pratica.

Un ottimo strumento per la felicità.

“Il nuovo approccio di Carlson è molto utile: solido, sensibile e ricco di buoni consigli.”

Dr. Wayne Dyer



Articoli collegati
Mar 29

mente-meditazione-piccole-cose-meravigliose

..le persone che avremmo potuto essere vivono in
una vita fantasma rispetto alla nostra esistenza reale.

E così la domanda è chi intendi essere.[..]
Non rimpiangere qualcosa un giorno è la ragione per cui
ho fatto almeno i tre quarti delle cose migliori della mia vita.

Quante volte ci è capitato di volere o potere parlare con qualcuno di ciò che ci passava per le testa: fantasie, problemi, perplessità, dubbi; forse per un consiglio, forse solo per sentirci capiti e ascoltato, forse per avere la sensazione che a qualcuno importa davvero come stiamo.
Capita che in quei giorni giriamo inquieti per casa, andiamo su e giù per una stanza, prendiamo il telefono per chiamare la nostra migliore amica, una collega di lavoro con la quale andiamo particolarmente d’accordo; chiunque, purché possa darci retta e soprattutto sia degno della nostra fiducia. Ma poi riagganciamo a metà numero, perché la paura di essere fraintesi o, peggio ancora, giudicati ci fa fare un passo indietro.

In questo periodo, come non mai internet con i social (facebook, twitter ed altri) ci rende facile condividere il nostro stato d’animo. A volte però nasce il bisogno di poter parlare con qualcuno che non necessariamente sappia chi siamo, come siamo, quello che facciamo, cosa abbiamo fatto o non fatto fin’ora nella vita; insomma, che con una certa oggettività possa valutare la nostra condizione e darci con schiettezza un’opinione.

Lo sa bene Sugar, o meglio Cheryl Strayed, autrice di “Piccole cose meravigliose” che ha fatto della sua rubrica Dear Sugar il suo punto di forza per confrontarsi con persone del tutto estranee, su problemi piccoli e grandi che ognuno di noi ha affrontato. Questo libro è una raccolta di diverse mail, infatti a scriverle sono persone di ogni età, non c’è un categoria standard. Sugar ha il dono dell’empatia, riesce a immedesimarsi completamente tra i problemi dei suoi fans. Risponde a lettere di ogni genere. Alcune parlano di avventura e di amore, altre di perdita e lutto, e altre ancora di problemi economici o familiari, sessualità confuse, traditi e traditori, vittime di abusi ecc.

Mi ha colpito la schiettezza con cui risponde: non usa giri di parole, và dritta al punto nel bene o nel male. Vista la diversità dei consigli chiesti, è quasi impossibile non imbattersi in una lettera e dire: “questa sembra che l’abbia scritta io”. Nelle risposte, a volte lunghe, altre brevi, troviamo un po’ della vita di Cheryl, lei stessa si mette a nudo, raccontando episodi del suo passato o del suo presente attinenti all’argomento della lettera in questione.

Pagina dopo pagina scopriamo che ha avuto un passato difficile, un matrimonio fallito alle spalle, un pessimo rapporto con il padre e la morte prematura della madre l’ha segnata profondamente. Oggi ha una vita soddisfacente, due figli ed è sposata con il “Signor Sugar” (come lo chiama lei), con cui ha un buon rapporto e un’ottima sintonia. Evidentemente la rubrica di Sugar ha avuto successo, le sue parole, i consigli, la determinazione con cui risponde piacciono ai lettori della rivista.

In Piccole cose meravigliose ci sono pagine colme di comprensione e umanità, calore e perchè no di umorismo che ci offrono un faro di luce e speranza nel bel mezzo di un momento di buia tempesta.

Anche in quei momenti quando tutto sembra ormai perso,
la storia di un’altra persona ci mostra che c’è sempre
ancora una speranza di rialzarsi, di risollevare lo sguardo,
di sorridere di nuovo. 😉

Cheryl ha riacceso questa speranza nella vita di chi ha incrociato la sua e questo libro che raccoglie tante storie vuole continuare a farlo.

Consiglio questo libro, diverso dal solito romanzo, perché tratta talmente tante esperienze di vita che, sicuramente, in una di queste c’è anche la vostra!

Buona lettura!

Piccole Cose Meravigliose


Articoli collegati

Iscrizione alla newsletter

CLICCA QUI per iscriverti al sito e alla newsletter!
Iscrizione alla Newsletter
Potrai scaricare da subito tutte le risorse dell'area OMAGGI

Studia meno, Studia meglio!

Studia meno, Studia meglio

La frase del giorno

http://www.frasicelebri.it/argomento/vita/

Segui il sito su facebook

I nostri consigli per la lettura

The China Study - Le Ricette

Macrolibrarsi.it presenta il LIBRO: The China Study - Le Ricette

RQI - Il Segreto dell'Auto-Star-Bene

Macrolibrarsi.it presenta il LIBRO: RQI - Il Segreto dell'Auto-Star-Bene

Il Programma Mindfulness

Macrolibrarsi.it presenta il LIBRO: Il Programma Mindfulness

Ho Imparato a Ridere

Macrolibrarsi.it presenta il LIBRO: Ho Imparato a Ridere

Le Parole per Crescere Tuo Figlio

Macrolibrarsi.it presenta il LIBRO: Le Parole per Crescere Tuo Figlio