Set 18

Meglio Crudro!

Ogni giorno mangiamo, e se qualcuno ci chiede cosa, talvolta nemmeno ce lo ricordiamo..
Guidati dall’abitudine, dal gusto momentaneo o da “leggi” che ci hanno insegnato da bambini “perchè fa bene“, “ti fa diventare forte e grande“, non pensiamo mai a mettere in discussione le nostre abitudini alimentari, indipendentemente che queste corrispondano a verità o meno.

Rosanna Gosamano, ci invita e ci guida a rivalutare tutte quelle credenze che abbiamo acquisito fin’ora in modo passivo, sull’alimentazione, e scoprire finalmente che cosa ci fa bene e cosa no.
Se ci guardiamo attorno, oramai sono sempre di più le persone che si avvicinano all’alimentazione vegana, qualcuno lo farà anche per seguire una moda, ma i più lo fanno perchè hanno visto, come me, il corpo migliorare, stare meglio.

Con il libro “Meglio Crudo”, Rosanna Gosamo, che in prima persona segue da anni un’alimentazione crudista e non di origine animale, ci illustra pagina dopo pagina, e ci porta alla scoperta dei perchè l’alimentazione cruda e vegana sia il meglio che si possa offrire al proprio corpo.
Pensate un attimo a quante volte abbiamo sentito dire dalle nostre mamme o nonne che, una volta cotto, il cibo perde molte delle sue proprietà, enzimi e sostanze nutritive.

Impariamo che il calore modifica la struttura molecolare del cibo, denaturandolo e rendendolo più difficile da elaborare per l’organismo.

“Assumere in continuazione alimenti cotti produce talmente tante scorie che gli organi di eliminazione (fegato, reni, polmoni, pelle) non riescono a compiere il loro lavoro in maniera aduguata.
Si instaura, perciò, un processo di accumulo che provoca un generale stato di intossicazione dell’organismo che, col tempo, può sfociare nella malattia.”

Vuoi scoprire l’alimentazione crudista, naturale e vegana?
Vuoi rimettere per davvero in forma il tuo corpo?
Vuoi ritrovare la salute e il benessere in ogni cellula?
Se vuoi scoprire qualcosa che la pubblicità non ti dirà mai..
Se stai iniziando a chiederti cosa puoi fare per restare in forma o per ritrovarla..
Se vuoi dimenticarti quei fastidiosi disturbi..
..questa guida è per te, è un buon punto di partenza e un comodo strumento per scoprire un intero mondo di colori, profumi e sapori dei cibi così come ci vengono offerti dalla natura.

“La via del consumo di frutta, verdura e semi crudi è una strada verso la salute, garantita dall’introduzione di alimenti prodotti su misura per l’uomo dalla natura stessa.”

Il libro è strutturato in tre parti:
Quello che devi sapere e conoscere di questa alimentazione,
Quello che puoi fare con una ricca sezione di ricette, comprese quelle di transizione e
Quello che ti può aiutare che comprende una serie di pratiche ed esercizi per aiutare l’organismo al benessere e alla disintossicazione.

Ogni sezione è un nuovo passo in avanti verso una maggiore consapevolezza su come funziona il nostro organismo il percorso di cambiamento dello stile alimentare è graduale, per passare a frutta, verdura e semi crudi.
Come detto, sono ben oltre 70 ricette proposte che ci guidano la fase di transizione verso il crudismo e che introducono la cucina crudista vera e propria con proposte alimentari adatte a tutti.

“Per tutti coloro che vogliono restare in forma, ritrovarla o dimenticare fastidiosi disturbi di salute.
Agli onnivori che iniziano a sentire un ‘rimescolio’ interno, ma continuano a mangiare come prima perché ‘si fa così’.
Ai vegetariani che abbondano in latticini e dolciumi.
Ai vegani che esagerano con il glutine e consumano solo sporadicamente verdura e frutta crude.
A chi vuole diventare crudista ma non sa come cominciare.”

Ora la scelta resta te, cosa scegli di mangiare oggi?
Meglio crudo?!

Buona lettura, con una sana alimentazione.

Meglio Crudo Rosanna Gosamo Meglio Crudo

 

Scopri l’alimentazione crudista e naturale, per essere in forma e in salute

 

Rosanna Gosamo

 

Compralo su il Giardino dei Libri



Articoli collegati
Set 08

Suoera i malumori

Non è facile definire i malumori, le “lune“; ma voi sapete cosa sono.

Quando “avete la luna“, il vostro comportamento non è naturale; non siete la persona che dovreste essere.
In conclusione, vi sentite in uno stato abominevole.
E quanto è sciocco essere infelici per colpa di cio che voi stessi fate! L’infelicità non piace a nessuno.

Perché non analizzarvi la prossima volta che “avrete la luna”?
Vedrete allora in che modo vi rendete volontariamente infelici; e mentre lo fate, altri, intorno a voi, avvertono il vostro sgradevole umore. Dovunque andiate, vi tradite senza parlare, perché il vostro stato d’animo porta le sue vibrazioni ai vostri occhi, e chiunque vi guardi è consapevole della negatività ch’essi registrano.

Vedendo i sentimenti oscuri riflessi nei vostri occhi, gli altri si sentono respinti; vogliono stare lontani da quelle vibrazioni che mettono a disagio. Dovete togliere il cattivo umore dal vostro specchio mentale prima di poterne togliere il riflesso dai vostri occhi.

Noi viviamo in una vetrina

In questo mondo voi vivete in una vetrina, e tutti gli altri vi guardano.
Non potete assumere pose artificiose; dovete vivere una vita naturale. E allora perché non comportarvi in modo che gli altri possano prendervi come modello? Perché non dovrebbero vedere la gioia nel vostro volto?
Tutte le vostre buone qualità vengono nascoste, dentro di voi, dal vostro umor nero.

Come gli altri osservano la vostra condotta, così voi studiate la loro.

Poiché osservate quelli che vi circondano, tendete a fare confronti e cadete in preda ai malumori. Oppure divenite tristi per le infinite difficoltà che si incontrano in questo mondo. Le “lune” sono spesso il risultato di influenze ambientali. Ognuno di noi viene influenzato, in modo diverso, dal mondo che ci circonda. Ma voi non dovete permettere a voi stessi di indulgere nel cattivo umore causato da condizioni esterne.

Perché dovreste addossarvi gli effetti prodotti dal vostro ambiente?
Alcuni ricorrono alla depressione nel tentativo di evitare qualche problema.

Ma la depressione non è una via di scampo, né una valvola di sicurezza per le emozioni.
Ogni tanto, è naturale cadere nel malumore, ma non perseverate in esso!

Ogni tipo di irritabilità ha una causa specifica che giace nella vostra mente stessa.
Per eliminare un cattivo umore dovete rimuoverne la causa.

Ogni giorno si dovrebbe fare un’introspezione per capire la natura del proprio umore e per vedere come correggerlo, se è dannoso. Può darsi che vi troviate in uno stato d’animo d’indifferenza. Nulla vi interessa qualsiasi cosa vi si suggerisca. E’ allora necessario fare uno sforzo cosciente per creare qualche interesse positivo. Guardatevi dall’indifferenza; essa ossifica il vostro progresso nella vita paralizzando la vostra volontà.

Può darsi che il vostro malumore sia causato dal fatto che vi sentite scoraggiati per una malattia, per la sensazione che non riacquisterete mai più la salute. Dovete allora cercare di applicare le leggi del giusto vivere che portano a condurre una vita sana, attiva e morale, e dovete pregare per aver maggiore fede nel potere risanante divino.

Supponete, invece, che il vostro malumore provenga dalla convinzione che siete un fallito e che non potrete mai avere successo in alcuna cosa.

Analizzate il problema e osservate se avete realmente fatto ogni sforzo possibile per riuscire.

I malumori fanno presa su una mente vuota

Pensare creativamente è il migliore antidoto contro i malumori.
Questi stati d’animo fanno presa sulla vostra coscienza, quando siete in uno stato mentale negativo, o passivo. Il momento in cui la vostra mente è vuota è proprio quello in cui vi “viene la luna”…
Perciò sviluppate il pensiero creativo. Ogni volta che non siete attivi sul piano fisico, fate qualcosa di creativo nella vostra mente. Mantenetela così occupata da non avere il tempo per darvi ai malumori.

Pensare creativamente è meraviglioso; è come vivere in un altro mondo. Tutti dovrebbero sviluppare questa facoltà. …
Quando pensate creativamente, non sentite né il corpo, né le “lune”, vi mettete in sintonia con lo Spirito. …
Pensando creativamente noi distruggiamo tali stati d’animo e in questo modo troveremo le risposte a tutti i nostri problemi e a quelli altrui.

I cattivi umori sono come un cancro: corrodono la pace dell’anima.

Ecco perché l’uomo soggetto ai cambiamenti di umore non riesce a liberarsi dei suoi guai.
Ricordate: per quanto ogni cosa possa esservi andata male, non avete il diritto d’essere di malumore. Nella vostra mente potete essere vincitore. L’uomo soggetto a cambiamenti di umore, quando è vinto, ammette la sconfitta; ma l’uomo la cui mente rimane invitta, sia pure il mondo ridotto in cenere ai suoi piedi, è sempre il vincitore.

Volete essere un prigioniero, o un conquistatore?
Legandovi così strettamente ai vostri stati d’animo, vi rendete incapace di continuare la battaglia della vita. Non appena permettete ad essi di avviluppare la vostra mente, la volontà vi si paralizza. I diversi cambiamenti di umore annebbiano il cervello, sminuendo la facoltà di giudizio, cosicché i vostri sforzi vengono sprecati.

Gli stati d’animo negativi sono i freni sulle ruote del vostro progresso.

Voi potete vincere i vostri malumori, per quanto terribili vi possano sembrare. Dovete prendere la decisione di non cedere mai più a qualche stato d’animo negativo; e se esso vi assale malgrado la vostra determinazione, analizzatene la causa e fate qualcosa di costruttivo per eliminarla.

Non continuate a fare le cose in uno stato d’indifferenza, se questo è il vostro atteggiamento, perché l’indifferenza è il peggiore di tutti gli stati d’animo.

Liberatevi da questi stati mentali distruttivi. Essi sono, in realtà, i freni sulle ruote del vostro progresso. Finché non li rimuovete, non potete avanzare.

Un ragazzo intelligente non si prende la briga di lavorare su problemi semplici; egli gode a sfidare quelli difficili. … Pensate a un problema in modo costruttivo finché non riuscite più a pensare. Quando sto risolvendo un problema, vado fino all’ennesima potenza per coprire tutte le possibilità che portino alla soluzione, finché, onestamente, posso dire: “Ho fatto del mio meglio, e questo è tutto ciò che posso fare”. Poi lo dimentico.

Una persona che conserva nella propria coscienza la preoccupazione per un problema diviene “lunatica”. Evitatelo. Quando si presenta un problema, invece di soffermarvi su di esso pensate ad ogni possibile via d’azione per liberarvene. Se siete incapaci di pensare, paragonate il vostro guaio specifico a quelli, simili, di altre persone, e imparate dalle loro esperienze a discernere quali vie portano al fallimento e quali conducono al successo.

Scegliete le misure che sembrano logiche e pratiche, e poi datevi da fare per porle in atto.

L’intera biblioteca dell’universo è nascosta dentro di voi. Tutte le cose che volete sapere sono dentro di voi. Per portarle alla luce, pensate in modo creativo.

Tratto da: L’eterna ricerca dell’uomo di Paramahansa Yogananda

L'eterna ricerca dell'uomo L’eterna ricerca dell’uomo 

Paramahansa Yogananda

Compralo su il Giardino dei Libri



Articoli collegati
Ago 28

Dove cercare la Felicità

Se non trovi la Felicità forse è perché la cerchi dalla parte sbagliata,
non la cerchi nei tuoi panni…
Non la cerchi nel tuo focolare.

Secondo te, gli altri sono più felici, ma tu non vivi a casa loro…
Dimentichi che tutti hanno i loro problemi e se fossi al posto degli altri, certamente non ti piacerebbe.

Come puoi amare la Vita se il tuo cuore è pieno di invidia?
Se non ti ami?
Se non ti accetti?

Il più grande ostacolo alla felicità, forse, è sognare una Felicità troppo grande.
Cogli la Felicità col contagocce: sono le goccioline a fare gli oceani.
Non cercare la Felicità nei tuoi ricordi, non cercarla neppure nel futuro:
cercala nel presente.
E’ qui, e qui soltanto, che essa è in attesa.

La Felicità non è un oggetto che puoi trovare fuori da te.
La Felicità è solo un progetto che parte da te e in te si realizza.
Non vi è mercato della Felicità.
Non vi è macchina della Felicità.
Ci sono persone che credono nella Felicità,
ci sono persone che costruiscono la loro Felicità.

Se allo specchio il tuo volto non ti piace,
a che servirà rompere lo specchio?
Non è lo specchio che va infranto… sei tu che devi cambiare!
C.E. Plourde

L'Arte di Cucinare Desideri Erica Bauermeister L’Arte di Cucinare Desideri

Erica Bauermeister

Compralo su il Giardino dei Libri

Lillian sa che per ogni problema esiste la ricetta perfetta: una crostata di frutta per riassaporare la felicità, una zuppa fumante per farsi sorprendere di nuovo dal destino, un arrosto per avere nuovamente fiducia. Nessuno può tenere chiuso il proprio cuore davanti a un manicaretto preparato dalle sue mani.

Nemmeno Al, il misterioso cliente che, dietro un’apparente sicurezza, nasconde una ferita: la crisi del suo matrimonio che ha fatto crollare le sue certezze. Anche per lui Lillian ha il rimedio giusto. Questa volta, però, è lei a essere in cerca di una risposta. La vita l’ha messa davanti a una notizia inaspettata e deve trovare il coraggio di guardare nel profondo dentro sé stessa.



Articoli collegati

Iscrizione alla newsletter

CLICCA QUI per iscriverti al sito e alla newsletter!
Iscrizione alla Newsletter
Potrai scaricare da subito tutte le risorse dell'area OMAGGI

Studia meno, Studia meglio!

Studia meno, Studia meglio

Soluzioni rapide e pratiche

Soluzioni rapide e pratiche

Segui il sito su facebook

I nostri consigli per la lettura

The China Study - Le Ricette

Macrolibrarsi.it presenta il LIBRO: The China Study - Le Ricette

RQI - Il Segreto dell'Auto-Star-Bene

Macrolibrarsi.it presenta il LIBRO: RQI - Il Segreto dell'Auto-Star-Bene

Il Programma Mindfulness

Macrolibrarsi.it presenta il LIBRO: Il Programma Mindfulness

Ho Imparato a Ridere

Macrolibrarsi.it presenta il LIBRO: Ho Imparato a Ridere

Le Parole per Crescere Tuo Figlio

Macrolibrarsi.it presenta il LIBRO: Le Parole per Crescere Tuo Figlio