Set 17

Questo è un giorno speciale

 

Storiella Indiana

Il mio amico aprì il cassetto del comodino di sua moglie e estraendone un pacchetto avvolto in carta di riso:
Questo – disse – non è un semplice pacchetto, è biancheria intima”.
Gettò la carta che lo avvolgeva e osservò la seta squisita e il merletto.
Lo comprò la prima volta che andammo a New York, 8/9 anni fa”.

Non lo usò mai. Lo conservava per un’occasione speciale.”
Bene. Credo che questa sia l’occasione giusta”. Si avvicinò al letto e collocò il capo vicino alle altre cose che avrebbe portato alle pompe funebri.

Sua moglie era appena morta.

Girandosi verso di me disse: “Non conservare niente per un’occasione speciale, ogni giorno che vivi è un’occasione speciale.

Sto ancora pensando a queste parole che hanno cambiato la mia vita. Adesso leggo di più e pulisco di meno. Mi siedo in terrazzo e ammiro il paesaggio senza far caso alle erbacce del giardino.

Passo più tempo con la mia famiglia e gli amici e meno tempo lavorando. Ho capito che la vita deve essere un insieme di esperienze da godere, non per sopravvivere! Ormai non conservo nulla. Uso i miei bicchieri di cristallo tutti i giorni. Mi metto la giacca nuova per andare al supermercato, se decido così e ne ho voglia.

Ormai non conservo il mio miglior profumo per feste speciali, l’uso ogni volta che voglio farlo. Le frasi ‘un giorno…’ e ‘uno di questi giorni’ stanno scomparendo dal mio vocabolario. Se vale la pena vederlo, ascoltarlo o farlo adesso. Non sono sicuro di cosa avrebbe fatto la moglie del mio amico, se avesse saputo che non sarebbe stata qui per il domani che tutti prendiamo tanto alla leggera.

Credo che avrebbe chiamato i suoi familiari e gli amici intimi. Magari avrebbe chiamato alcuni vecchi amici per scusarsi e fare la pace per una possibile lite passata. Sono queste piccole cose non fatte che mi infastidirebbero, se sapessi che le mie ore sono contate. Infastidito perché smisi di vedere buoni amici con i quali mi sarei messo in contatto ‘un giorno’.

Infastidito perché non scrissi certe lettere che avevo intenzione di scrivere ‘uno di questi giorni’. Infastidito e triste perché non dissi ai miei fratelli e ai miei figli, con sufficiente frequenza, quanto li amo. Adesso cerco di non ritardare, trattenere o conservare niente che aggiungerebbe risate ed allegria alle nostre vite.

E ogni giorno dico a me stesso che questo è un giorno speciale.
Ogni giorno,
ogni ora,
ogni minuto…è speciale.

Il Potere di Adesso - Eckhart Tolle Il Potere di Adesso

 

Una guida all’illuminazione spirituale. La scoperta del “qui” e “ora” del proprio vero Essere

 

Eckhart Tolle

 

Compralo su il Giardino dei Libri

La Nuova Edizione di un grande classico della Spiritualità

Un viaggio stimolante e straordinario alla scoperta del potere di adesso, per scoprire che possiamo trovare la via d’uscita al dolore lasciandoci andare al presente, senza più restare ancorati al passato o proiettati verso le preoccupazioni sul futuro.

Adesso, nel presente, i problemi non esistono perché scopriamo che siamo perfetti e integri.

Per intraprendere il viaggio nel potere di Adesso abbiamo bisogno di lasciare da parte la nostra mente ed il falso sé che questa ha creato: l’ego.

Sebbene il viaggio sia pieno di sfide, Eckhart Tolle ci guida con un linguaggio semplice. Per molti di noi, lungo la via, vi sono nuove scoperte da fare: noi non siamo la nostra mente. Possiamo trovare l’uscita dal dolore psicologico.

L’autentico potere umano si trova arrendendosi all’Adesso. Scopriamo anche che il corpo è in effetti una delle chiavi per entrare in uno stato di pace interiore, così come lo sono il silenzio e lo spazio intorno a noi. Infatti l’accesso è disponibile ovunque. I punti di accesso, o portali, possono tutti essere usati per portarci nell’Adesso dove i problemi non esistono.

Con oltre 10 milioni di copie vendute nel mondo “Il Potere di Adesso” è ora disponibile in una nuova edizione del tutto rinnovata, una nuova traduzione del testo originario, per un must della formazione internazionale.

Questo libro è un viaggio stimolante e straordinario alla scoperta del potere di adesso, per scoprire che possiamo trovare la via d’uscita al dolore lasciandoci andare al presente, senza più restare ancorati al passato o proiettati verso le preoccupazioni sul futuro.

Adesso, nel presente, i problemi non esistono perché scopriamo che siamo perfetti e integri.



Articoli collegati
Set 08

Suoera i malumori

Non è facile definire i malumori, le “lune“; ma voi sapete cosa sono.

Quando “avete la luna“, il vostro comportamento non è naturale; non siete la persona che dovreste essere.
In conclusione, vi sentite in uno stato abominevole.
E quanto è sciocco essere infelici per colpa di cio che voi stessi fate! L’infelicità non piace a nessuno.

Perché non analizzarvi la prossima volta che “avrete la luna”?
Vedrete allora in che modo vi rendete volontariamente infelici; e mentre lo fate, altri, intorno a voi, avvertono il vostro sgradevole umore. Dovunque andiate, vi tradite senza parlare, perché il vostro stato d’animo porta le sue vibrazioni ai vostri occhi, e chiunque vi guardi è consapevole della negatività ch’essi registrano.

Vedendo i sentimenti oscuri riflessi nei vostri occhi, gli altri si sentono respinti; vogliono stare lontani da quelle vibrazioni che mettono a disagio. Dovete togliere il cattivo umore dal vostro specchio mentale prima di poterne togliere il riflesso dai vostri occhi.

Noi viviamo in una vetrina

In questo mondo voi vivete in una vetrina, e tutti gli altri vi guardano.
Non potete assumere pose artificiose; dovete vivere una vita naturale. E allora perché non comportarvi in modo che gli altri possano prendervi come modello? Perché non dovrebbero vedere la gioia nel vostro volto?
Tutte le vostre buone qualità vengono nascoste, dentro di voi, dal vostro umor nero.

Come gli altri osservano la vostra condotta, così voi studiate la loro.

Poiché osservate quelli che vi circondano, tendete a fare confronti e cadete in preda ai malumori. Oppure divenite tristi per le infinite difficoltà che si incontrano in questo mondo. Le “lune” sono spesso il risultato di influenze ambientali. Ognuno di noi viene influenzato, in modo diverso, dal mondo che ci circonda. Ma voi non dovete permettere a voi stessi di indulgere nel cattivo umore causato da condizioni esterne.

Perché dovreste addossarvi gli effetti prodotti dal vostro ambiente?
Alcuni ricorrono alla depressione nel tentativo di evitare qualche problema.

Ma la depressione non è una via di scampo, né una valvola di sicurezza per le emozioni.
Ogni tanto, è naturale cadere nel malumore, ma non perseverate in esso!

Ogni tipo di irritabilità ha una causa specifica che giace nella vostra mente stessa.
Per eliminare un cattivo umore dovete rimuoverne la causa.

Ogni giorno si dovrebbe fare un’introspezione per capire la natura del proprio umore e per vedere come correggerlo, se è dannoso. Può darsi che vi troviate in uno stato d’animo d’indifferenza. Nulla vi interessa qualsiasi cosa vi si suggerisca. E’ allora necessario fare uno sforzo cosciente per creare qualche interesse positivo. Guardatevi dall’indifferenza; essa ossifica il vostro progresso nella vita paralizzando la vostra volontà.

Può darsi che il vostro malumore sia causato dal fatto che vi sentite scoraggiati per una malattia, per la sensazione che non riacquisterete mai più la salute. Dovete allora cercare di applicare le leggi del giusto vivere che portano a condurre una vita sana, attiva e morale, e dovete pregare per aver maggiore fede nel potere risanante divino.

Supponete, invece, che il vostro malumore provenga dalla convinzione che siete un fallito e che non potrete mai avere successo in alcuna cosa.

Analizzate il problema e osservate se avete realmente fatto ogni sforzo possibile per riuscire.

I malumori fanno presa su una mente vuota

Pensare creativamente è il migliore antidoto contro i malumori.
Questi stati d’animo fanno presa sulla vostra coscienza, quando siete in uno stato mentale negativo, o passivo. Il momento in cui la vostra mente è vuota è proprio quello in cui vi “viene la luna”…
Perciò sviluppate il pensiero creativo. Ogni volta che non siete attivi sul piano fisico, fate qualcosa di creativo nella vostra mente. Mantenetela così occupata da non avere il tempo per darvi ai malumori.

Pensare creativamente è meraviglioso; è come vivere in un altro mondo. Tutti dovrebbero sviluppare questa facoltà. …
Quando pensate creativamente, non sentite né il corpo, né le “lune”, vi mettete in sintonia con lo Spirito. …
Pensando creativamente noi distruggiamo tali stati d’animo e in questo modo troveremo le risposte a tutti i nostri problemi e a quelli altrui.

I cattivi umori sono come un cancro: corrodono la pace dell’anima.

Ecco perché l’uomo soggetto ai cambiamenti di umore non riesce a liberarsi dei suoi guai.
Ricordate: per quanto ogni cosa possa esservi andata male, non avete il diritto d’essere di malumore. Nella vostra mente potete essere vincitore. L’uomo soggetto a cambiamenti di umore, quando è vinto, ammette la sconfitta; ma l’uomo la cui mente rimane invitta, sia pure il mondo ridotto in cenere ai suoi piedi, è sempre il vincitore.

Volete essere un prigioniero, o un conquistatore?
Legandovi così strettamente ai vostri stati d’animo, vi rendete incapace di continuare la battaglia della vita. Non appena permettete ad essi di avviluppare la vostra mente, la volontà vi si paralizza. I diversi cambiamenti di umore annebbiano il cervello, sminuendo la facoltà di giudizio, cosicché i vostri sforzi vengono sprecati.

Gli stati d’animo negativi sono i freni sulle ruote del vostro progresso.

Voi potete vincere i vostri malumori, per quanto terribili vi possano sembrare. Dovete prendere la decisione di non cedere mai più a qualche stato d’animo negativo; e se esso vi assale malgrado la vostra determinazione, analizzatene la causa e fate qualcosa di costruttivo per eliminarla.

Non continuate a fare le cose in uno stato d’indifferenza, se questo è il vostro atteggiamento, perché l’indifferenza è il peggiore di tutti gli stati d’animo.

Liberatevi da questi stati mentali distruttivi. Essi sono, in realtà, i freni sulle ruote del vostro progresso. Finché non li rimuovete, non potete avanzare.

Un ragazzo intelligente non si prende la briga di lavorare su problemi semplici; egli gode a sfidare quelli difficili. … Pensate a un problema in modo costruttivo finché non riuscite più a pensare. Quando sto risolvendo un problema, vado fino all’ennesima potenza per coprire tutte le possibilità che portino alla soluzione, finché, onestamente, posso dire: “Ho fatto del mio meglio, e questo è tutto ciò che posso fare”. Poi lo dimentico.

Una persona che conserva nella propria coscienza la preoccupazione per un problema diviene “lunatica”. Evitatelo. Quando si presenta un problema, invece di soffermarvi su di esso pensate ad ogni possibile via d’azione per liberarvene. Se siete incapaci di pensare, paragonate il vostro guaio specifico a quelli, simili, di altre persone, e imparate dalle loro esperienze a discernere quali vie portano al fallimento e quali conducono al successo.

Scegliete le misure che sembrano logiche e pratiche, e poi datevi da fare per porle in atto.

L’intera biblioteca dell’universo è nascosta dentro di voi. Tutte le cose che volete sapere sono dentro di voi. Per portarle alla luce, pensate in modo creativo.

Tratto da: L’eterna ricerca dell’uomo di Paramahansa Yogananda

L'eterna ricerca dell'uomo L’eterna ricerca dell’uomo 

Paramahansa Yogananda

Compralo su il Giardino dei Libri



Articoli collegati
Set 05

Scegli la felicità

Puoi cambiare la tua vita senza dipendere da nessuno o nulla al di fuori di te.
Questo non lo sai perché hai dimenticato chi sei. Il tuo potere è dentro, non fuori, e non dipende da niente di esterno. È più semplice di quanto pensi. Se vuoi cambiare la tua vita, tutto ciò che devi fare è essere disposto a prendere il 100 per cento della responsabilità!

Non importa cosa stia accadendo
o cosa sembra che la “vita” ci stia facendo,
la realtà è che siamo noi che lo facciamo a noi stessi.

Quello che attraiamo e il modo in cui percepiamo ciò di cui facciamo esperienza nella vita sono determinati dai nostri ricordi che si ripetono, dalla nostra programmazione che “ci parla”.

Queste memorie sono in funzione tutto il tempo. Sono come un CD che viene riprodotto nella nostra mente, che ne siamo consapevoli o no. Ci dicono cosa è buono e cosa è cattivo, cosa è giusto e cosa è sbagliato. Il nostro intelletto pensa di saperne di più, ma non sa nulla. Non è neppure cosciente di essere controllato da queste memorie.

Quando ci svegliamo, sappiamo di più. Diventiamo più consapevoli e possiamo compiere scelte migliori.

La scelta migliore in assoluto è smettere di vederci come vittime, dato che non siamo vittime né mai lo saremo. Se ti consideri una vittima delle circostanze, per favore sappi che in realtà sei una vittima dei tuoi pensieri.

Non c’è nessuno là fuori. 
Tutto dipende dalla tua percezione.

Tu percepisci che gli altri ti “fanno” qualcosa, ma non c’è nessuno là fuori. 
Quello che vedi in realtà sono i tuoi pensieri riguardanti gli altri o la situazione.

Ripeto, non c’è nessuno là fuori.

Cambiare può essere difficile perché fare la vittima può presentare dei vantaggi. Potresti negarlo categoricamente, ma l’unica ragione per la quale diamo via il nostro potere è che fare la vittima ci offre qualche tipo di beneficio. Magari otteniamo un po’ di attenzione. Magari abbiamo troppa paura di sederci al posto del guidatore della nostra vita. E purtroppo troveremo sempre persone che sono d’accordo e confermano la nostra condizione di vittime.

In aggiunta, il nostro inconscio farà qualunque cosa pur di avere ragione. Andrà in giro ad attrarre persone e situazioni in modo da poter dire cose come: “Visto? Te l’avevo detto. Gli uomini non sono affidabili. Le donne sono cattive”. O: “Il denaro è difficile da ottenere”. Una volta che crediamo qualcosa, cercheremo sempre di dimostrare che la nostra credenza è giusta, e poi penseremo che siamo così sfortunati perché sembriamo attrarre una quantità di brutte cose.

Tuttavia, quando succede qualcosa, possiamo scegliere di lasciare andare invece di reagire e smettere di scegliere di vederci come vittime.

Lasciare andare è una scelta consapevole, una scelta migliore. Ci permette di trovare quello che cerchiamo e anche di più. All’inizio può sembrare difficile interrompere l’abitudine, ma una volta che impariamo a farlo scopriamo di avere il controllo, e cambiare la nostra vita diventa facile.

Di nuovo, se vuoi liberare te stesso, accetta il 100 per cento della responsabilità.

Cambiare quello che tu stesso hai creato e attratto è facile. Non appena comincerai a considerare la possibilità che magari c’è qualcosa dentro di te che attrae le cose nella tua vita, delle risposte cominceranno a saltare fuori. Le soluzioni perfette arriveranno. Ritroverai il tuo potere. E ancora meglio, dato che tutto ciò che viene cancellato in te viene cancellato anche negli altri, noterai che le persone cambiano, ma non saranno veramente loro a cambiare.

Quando tu cambi, la tua realtà cambia.

Avrai meno bisogno di parlare per ottenere i risultati che desideri perché lascerai perdere il bisogno di avere ragione e di avere l’ultima parola. Conoscerai meglio le cose e capirai che “avere ragione” non è importante. La tua vera identità sta al di là dei problemi e delle discussioni. Liberati da questo atteggiamento mentale e troverai la pace. Mano a mano che tu cambi, vedrai anche il mondo cambiare.

Possiamo sembrare tutti diversi. Apparentemente alcuni hanno più difficoltà, altri meno, ma abbiamo tutti le stesse opportunità. Veniamo tutti dalla stessa sorgente e torneremo tutti a quella sorgente. Se decidi di svegliarti e di smettere di considerarti una vittima, potresti decidere di goderti la vita, divertirti e tornare a casa in una cabina di prima classe.

Se preferisci continuare con il biasimo potresti dover tornare a casa a nuoto, 
ma alla fine l’unica cosa che non possiamo cambiare è che tutti torniamo a CASA.

Tratto da: Scegli la Felicità con Ho’oponopono

Scegli la Felicità con Ho'oponopono Mabel Katz Scegli la Felicità con Ho’oponopono

 

Dimenticare il passato, godersi il presente e cambiar vita per sempre

Mabel Katz

Compralo su il Giardino dei Libri



Articoli collegati

Iscrizione alla newsletter

CLICCA QUI per iscriverti al sito e alla newsletter!
Iscrizione alla Newsletter
Potrai scaricare da subito tutte le risorse dell'area OMAGGI

Studia meno, Studia meglio!

Studia meno, Studia meglio

Soluzioni rapide e pratiche

Soluzioni rapide e pratiche

Segui il sito su facebook

I nostri consigli per la lettura

The China Study - Le Ricette

Macrolibrarsi.it presenta il LIBRO: The China Study - Le Ricette

RQI - Il Segreto dell'Auto-Star-Bene

Macrolibrarsi.it presenta il LIBRO: RQI - Il Segreto dell'Auto-Star-Bene

Il Programma Mindfulness

Macrolibrarsi.it presenta il LIBRO: Il Programma Mindfulness

Ho Imparato a Ridere

Macrolibrarsi.it presenta il LIBRO: Ho Imparato a Ridere

Le Parole per Crescere Tuo Figlio

Macrolibrarsi.it presenta il LIBRO: Le Parole per Crescere Tuo Figlio