Mar 29

mente-meditazione-piccole-cose-meravigliose

..le persone che avremmo potuto essere vivono in
una vita fantasma rispetto alla nostra esistenza reale.

E così la domanda è chi intendi essere.[..]
Non rimpiangere qualcosa un giorno è la ragione per cui
ho fatto almeno i tre quarti delle cose migliori della mia vita.

Quante volte ci è capitato di volere o potere parlare con qualcuno di ciò che ci passava per le testa: fantasie, problemi, perplessità, dubbi; forse per un consiglio, forse solo per sentirci capiti e ascoltato, forse per avere la sensazione che a qualcuno importa davvero come stiamo.
Capita che in quei giorni giriamo inquieti per casa, andiamo su e giù per una stanza, prendiamo il telefono per chiamare la nostra migliore amica, una collega di lavoro con la quale andiamo particolarmente d’accordo; chiunque, purché possa darci retta e soprattutto sia degno della nostra fiducia. Ma poi riagganciamo a metà numero, perché la paura di essere fraintesi o, peggio ancora, giudicati ci fa fare un passo indietro.

In questo periodo, come non mai internet con i social (facebook, twitter ed altri) ci rende facile condividere il nostro stato d’animo. A volte però nasce il bisogno di poter parlare con qualcuno che non necessariamente sappia chi siamo, come siamo, quello che facciamo, cosa abbiamo fatto o non fatto fin’ora nella vita; insomma, che con una certa oggettività possa valutare la nostra condizione e darci con schiettezza un’opinione.

Lo sa bene Sugar, o meglio Cheryl Strayed, autrice di “Piccole cose meravigliose” che ha fatto della sua rubrica Dear Sugar il suo punto di forza per confrontarsi con persone del tutto estranee, su problemi piccoli e grandi che ognuno di noi ha affrontato. Questo libro è una raccolta di diverse mail, infatti a scriverle sono persone di ogni età, non c’è un categoria standard. Sugar ha il dono dell’empatia, riesce a immedesimarsi completamente tra i problemi dei suoi fans. Risponde a lettere di ogni genere. Alcune parlano di avventura e di amore, altre di perdita e lutto, e altre ancora di problemi economici o familiari, sessualità confuse, traditi e traditori, vittime di abusi ecc.

Mi ha colpito la schiettezza con cui risponde: non usa giri di parole, và dritta al punto nel bene o nel male. Vista la diversità dei consigli chiesti, è quasi impossibile non imbattersi in una lettera e dire: “questa sembra che l’abbia scritta io”. Nelle risposte, a volte lunghe, altre brevi, troviamo un po’ della vita di Cheryl, lei stessa si mette a nudo, raccontando episodi del suo passato o del suo presente attinenti all’argomento della lettera in questione.

Pagina dopo pagina scopriamo che ha avuto un passato difficile, un matrimonio fallito alle spalle, un pessimo rapporto con il padre e la morte prematura della madre l’ha segnata profondamente. Oggi ha una vita soddisfacente, due figli ed è sposata con il “Signor Sugar” (come lo chiama lei), con cui ha un buon rapporto e un’ottima sintonia. Evidentemente la rubrica di Sugar ha avuto successo, le sue parole, i consigli, la determinazione con cui risponde piacciono ai lettori della rivista.

In Piccole cose meravigliose ci sono pagine colme di comprensione e umanità, calore e perchè no di umorismo che ci offrono un faro di luce e speranza nel bel mezzo di un momento di buia tempesta.

Anche in quei momenti quando tutto sembra ormai perso,
la storia di un’altra persona ci mostra che c’è sempre
ancora una speranza di rialzarsi, di risollevare lo sguardo,
di sorridere di nuovo. 😉

Cheryl ha riacceso questa speranza nella vita di chi ha incrociato la sua e questo libro che raccoglie tante storie vuole continuare a farlo.

Consiglio questo libro, diverso dal solito romanzo, perché tratta talmente tante esperienze di vita che, sicuramente, in una di queste c’è anche la vostra!

Buona lettura!

Piccole Cose Meravigliose


Articoli collegati
Mag 30

Verso l'infinito - Una storia vera...che tocca il cuore

“Il sorriso sul suo volto mentre fluttuava libero dal suo peso avrebbe commosso le stelle.
Di sicuro ha commosso me profondamente, e mi ha fatto riflettere
su quale privilegio sia stato percorrere
anche solo un breve tratto del viaggio verso l’infinito insieme a lui.”

Quando un’esperienza ti lascia turbato a tal punto da ammutolirti, oppure quando ciò che si apre davanti a te è così completo da non lasciare spazio ad altro.
Verso l’infinito, è l’immagine di una vita fatta di coraggio, amore, ambizione, caparbietà, desiderio di sopravvivere ad ogni costo.
Questo splendido libro racconta la vita di Stephen Hawking vista attraverso gli occhi della moglie Jane, sua inseparabile compagna ed alleata, attraverso gli anni più difficili ma speciali della loro esistenza.

La straordinaria storia di una delle più grandi menti viventi al mondo, il famosissimo astrofisico Stephen Hawking: “La Teoria del tutto” è un libro da leggere, rileggere e meditare.

Una biografia a tutti gli effetti, ricca di descrizioni ben documentate, con date e svariati nomi che hanno scandito il passare del tempo, ma al suo interno esiste una forza invisibile che lo rende non solo un semplice e dettagliato memoriale dal quale apprendere un’infinità di nozioni riguardanti i protagonisti. Pagina dopo pagina in questo romanzo si parla di vita o meglio, di un’esistenza che sin dai suoi primi passi ha aspirato alla pura e semplice normalità ma che alla fine è sbocciata in qualcosa di straordinario.

La voce che ti guida narrando appartiene a Jane Hawking, moglie di Stephen Hawking, famoso fisico inglese, la quale ti lascia con timidezza entrare nell’intimità della sua vita privata, partendo dalla sua giovinezza fino a giungere ai giorni nostri.
Lei è una giovane studiosa della facoltà di lettere quando per la prima volta si accorge di provare interesse nei confronti di un timido ed introverso ragazzo di nome Stephen. Lui studia fisica e con essa, tutte le leggi che governano l’universo. Stephen, ha negli occhi la fiamma dell’ambizione, che fin da subito mostra chiaramente la grandezza della sua personalità.

Studente straordinario,con una genialità che lo condurrà lontano nella sua carriera di accademico, ma purtroppo è gravemente malato. Da poco ha scoperto di avere una malattia rara degenerativa che lo accompagna ogni giorno sempre di più, inesorabilmente verso la morte.
I due giovani, sanno di non avere a disposizione tanto tempo e proprio per questo, decidono di iniziare la loro vita insieme, consapevoli delle difficoltà e del dolore che tutto questo comporterà.
E’ così che ha inizio l’incredibile storia di una coppia che ha intrapreso il viaggio di una vita senza futuro, strappato dalla realtà stessa di una malattia che non lascia spazio a sogni e fantasticherie. Jane racconta la loro avventura, due giovani che amandosi hanno cercato di rendere immortale un sentimento condannato a morte ancor prima di nascere, dichiarando guerra al dolore, alla sconfitta, alla perdita.

«Non ci dovrebbero essere limiti alla ricerca umana.
Siamo tutti diversi.
E per quanto la vita possa sembrare cattiva,
c’è sempre qualcosa che si può fare e riuscirci. Finché c’è vita, c’è speranza».
Stephen Hawking

Ti lascia ammutolito il coraggio di Jane, la sua devozione, la sua forza e quel suo ottimismo irrefrenabile che non si piega mai, nemmeno di fronte alle sfide più dure. In queste pagine che parlano di un uomo che ha dedicato con passione la sua vita a spiegare e conoscere le leggi che regolano l’universo, incontriamo lei, una donna che indirettamente ha reso possibile tutto ciò.
Una donna che per Amore ha regalato al suo adorato marito distrutto e divorato dalla malattia, una vita speciale e tranquilla, caratterizzata da una normalità che nessuno si sarebbe aspettato per loro dopo la terribile diagnosi. Nonostante l’inesorabile destino che sembra voler contare i giorni ad un amore appena sbocciato, Jane ha trovato quella unica forza che ti fa andare avanti controcorrente, in salita costante verso prove sempre più dure delle precedenti. In un qualche modo è come se così facendo avesse sconfitto la malattia che attanagliava la sua vita.

“Era inutile tentare di spiegare che fra le alienanti paranoie della fisica e le logoranti, incessanti esigenze della malattia avevo cercato onestamente di essere una buona moglie per Stephen; che in mezzo all’armamentario di farmaci, attrezzature mediche e turni di assistenza, in mezzo alla pletora di saggi scientifici, equazioni e riunioni, avevo cercato onestamente di fare del mio meglio, sebbene la mia stessa vita fosse stata stravolta.”

Nonostante tutto il messaggio che ci arriva è comunque: l’amore rende possibile ogni cosa.
Qualunque tipo di amore sia ad animare le nostre vite,
l’amore di una moglie per il marito,
dei genitori per i figli,
che sia l’amore per la vita,
o per le cose che si fanno per renderla completa,
l’amore per il lavoro,
per i risultati da raggiungere
o più semplicemente l’amore per tutti gli splendidi nuovi giorni che l’esistenza ci dona…
…possiamo lasciarci cullare dal fatto che, prima o poi, questo Amore sarò certamente in grado di generare dei piccoli grandi miracoli. 😉

Sì, ne sono ora ancor più convinto: questo libro è un inno, una consacrazione e all’amore.
Visto con la penna di uno scienziato e scritto con l’anima di una storia coraggiosa.
Buona lettura, verso l’infinito della vita.

Verso l'Infinito Jane Hawking Verso l’Infinito

La vera storia di Jane e Stephen Hawking in “La Teoria del Tutto”

Jane Hawking

Compralo su il Giardino dei Libri



Articoli collegati
Mag 18

I Fiori che Curano i Bambini: dalla nascita all'adolescenza

“I bambini, data la loro naturale apertura e sensibilità,
reagiscono alla terapia floreale in maniera rapida e sorprendente.”

La floriterapia, scoperta ottant’anni fa dal medico inglese Edward Bach, è uno dei metodi più semplici ed efficaci che abbiamo a disposizione per recuperare rapidamente benessere ed equilibrio psicofisico.
I rimedi floreali non hanno nessuna controindicazioni, sono compatibili con qualunque altro tipo di terapia e adatti a tutti, neonati e bambini, donne in gravidanza, anziani, animali e perfino piante.

Genitori di neonati, bambini o adolescenti, nel libro I Fiori che Curano i Bambini di Claudia Mattiello troverete una fantastica guida, fondamentalmente pratica, all’uso della terapia floreale, attraverso l’uso di alcune essenze floreali delle serie di Bach, Bush, California e Pegasus.
E’ un libro pensato proprio per i genitori, per aiutare i figli, indipendentemente dall’età, affinchè possano conoscere a fondo alcune delle situazioni più comuni nelle quali la terapia floreale può essere davvero di grande aiuto.

Come afferma l’autrice – Nel mio libro chiamo rispettosi i rimedi floreali perché “…risvegliano la coscienza dei nostri conflitti nella misura in cui ognuno è capace di risolverli.”

Se siamo in ascolto di noi stessi, sappiamo, anche per esperienza, che si tende a reprimere o addirittura cancellare il ricordo di esperienze dolorose come un’istintiva forma di autoprotezione, e che andare a forzare quelle barriere può essere pericoloso. D’altra parte sappiamo che la cura comporta far luce sulle nostre zone d’ombra.

Grazie ai rimedi floreali questo percorso avviene in maniera graduale e armoniosa, e cosa ancora più importante in modo del tutto naturale.

Pagina dopo pagina, rimedio dopo rimedio questo libro ci porta a comprendere anche come un’alimentazione sbagliata, uno stile di vita sregolato, siano in se stessi un indizio di una disarmonia più profonda, quella che Bach chiama “un conflitto tra l’anima e la personalità”.
Lo scopo della terapia con l’energia dei fiori è proprio quello di aiutarci a ristabilire l’armonia con la parte più vera di noi stessi.

Alcuni esempi:
Mimulus
Mimulus è indicato per quei bambini timidi, che tendono ad emozionarsi, diventano impacciati, balbettano, arrossiscono e vanno in ansia.

Mimulus rispetto ad Aspen è indicato per le paure di cui si è consapevoli, paure concrete ed individuate. Tra queste rientrano anche tutte le fobie: di ragni, serpenti, spazi aperti, chiusi, ecc.

Mimulus è un fiore che può aiutare i bambini a rafforzare la loro personalità, a non temere gli altri, a trovare forza e autostima.

Honeysuckle
Honeysuckle è indicato per quei bambini che hanno paura di abbandonare il nido e vanno in ansia se devono lasciare la loro casa e i loro genitori per brevi periodi di vacanza, o gita scolastica.

Scioglie le angosce determinate dai cambiamenti. Aiuta tutti quei soggetti che provano attaccamento alle loro abitudini, a persone, a cose che per loro natura si evolvono e modificano. Il cambiamento genera spesso preoccupazione, che se diventa ansia, inibendo il bambino ad affrontarlo, può essere accolto con Honeysuckle.

Come assumere i Fiori di Bach
Per i bambini l’autrice consiglia di sciogliere le gocce di Fiori di volta in volta in un bicchiere d’acqua, nel latte o facendo un bel bagno caldo .
Da posologia standard il rimedio si assume al mattino, alla sera e altre due volte nell’arco della giornata.
Non vi sono controindicazioni, tossicità e possono essere assunti a tutte le età.

“La salute è il nostro patrimonio, un nostro diritto.
E’ la completa e armonica unione di anima, mente e corpo;
non è un ideale così difficile da raggiungere,
ma qualcosa di facile e naturale che molti di noi hanno trascurato”
Dr. E. Bach, “The original writings”

La fitoterapia non cura la malattia, ma è volta a sbloccare la forza reattiva del bambino o genitore e quindi a mobilitare le forze interiori per innescare un cambiamento positivo.
Sono particolarmente indicati per i bambini, perché:
non danno effetti collaterali,
non creano dipendenza,
non si può andare in iperdosaggio.
Anzi possiamo benissimo affermare che i bambini sono i migliori fruitori dei fiori perché non hanno preconcetti e reagiscono in maniera veloce e duratura.

Senza troppe pressioni e condizionamenti familiari o sociali, possiamo dare la possibilità ai nostri bambini di stare bene ed essere sereni grazie ai rimedi che ci offre la natura.
Una buona lettura per accompagnare la crescita e lo sviluppo dei nostri figli con una nuova consapevolezza di salute.

I Fiori che Curano i Bambini I Fiori che Curano i Bambini

 

Dalla nascita all’adolescenza – Guida per genitori e terapisti

Claudia Mattiello

Compralo su il Giardino dei Libri



Articoli collegati

Iscrizione alla newsletter

CLICCA QUI per iscriverti al sito e alla newsletter!
Iscrizione alla Newsletter
Potrai scaricare da subito tutte le risorse dell'area OMAGGI

Studia meno, Studia meglio!

Studia meno, Studia meglio

La frase del giorno

http://www.frasicelebri.it/argomento/vita/

Segui il sito su facebook

I nostri consigli per la lettura

The China Study - Le Ricette

Macrolibrarsi.it presenta il LIBRO: The China Study - Le Ricette

RQI - Il Segreto dell'Auto-Star-Bene

Macrolibrarsi.it presenta il LIBRO: RQI - Il Segreto dell'Auto-Star-Bene

Il Programma Mindfulness

Macrolibrarsi.it presenta il LIBRO: Il Programma Mindfulness

Ho Imparato a Ridere

Macrolibrarsi.it presenta il LIBRO: Ho Imparato a Ridere

Le Parole per Crescere Tuo Figlio

Macrolibrarsi.it presenta il LIBRO: Le Parole per Crescere Tuo Figlio