Apr 14

10 motivi per abbracciare

L’abbraccio è una vera e propria terapia per il mantenimento della salute e del benessere. E’ un gesto primordiale e rappresenta il primo momento di contatto tra la mamma e il bambino dopo la sua nascita.

I vantaggi dell’abbraccio sono sia fisici che psicologici e possono coinvolgere chiunque, tanto che anche in Italia è nata una rete dedicata gli Abbracci Liberi, conosciuti all’estero come Free Hughs. E se il buonumore vi abbandona proprio quando non avete nessuno da abbracciare, provate la Silvoterapia e abbracciate un albero.

Ecco i 10 maggiori benefici di un abbraccio.

1) Ringiovanire
Un semplice abbraccio ha effetti benefici sull’ossigenazione del sangue. Il potere dell’abbraccio è nel contatto tra due corpi. Quando abbracciamo una persona, rafforziamo il suo organismo stimolando la produzione di emoglobina, che trasporta l’ossigeno ai tessuti. Quando essi ricevono ossigeno, hanno con sé una nuova energia che permette al nostro corpo di ringiovanire.

2) Guarire
L’abbraccio è parte di un vero e proprio percorso di guarigione. E’ per questo che si parla talvolta di abbraccio-terapia. Gli abbracci stimolano nel nostro organismo la produzione di sostanze benefiche che permettono l’autoguarigione e l’autoriparazione delle cellule e dei tessuti. Abbracciare un ammalato, dal punto di vista interiore, regala un piccolo momento di sollievo.

3) Benessere
L’abbraccio è un gesto reciproco e gratuito. Un abbraccio non costa nulla e non richiede molto tempo. E’ un vero e proprio dono reciproco, benefico per entrambe le persone che si abbracciano, che si donano calore e conforto a vicenda. E’ inoltre un gesto positivo di riappacificazione. Aiuta le persone a sfogarsi e ad aprirsi agli altri.

4) Autostima
Ricevere e donare un abbraccio migliora l’autostima e le capacità intellettive, oltre che le competenze linguistiche e il QI nei bambini. Studi scientifici hanno dimostrato che in generale questo gesto reciproco facorisce l’autostima e le capacità mentali sia della persona che abbraccia che di chi viene abbracciato.

5) Depressione
L’abbraccio può essere considerato come una terapia naturale e completamente gratuita contro la depressione. Gli scienziati del Canadian Community Health Survey hanno scoperto che coloro che ricevono frequenti dimostrazioni di affetto, che si manifestano con abbracci e carezze, presentano un rischio inferiore di andare incontro a depressione e disturbi mentali rispetto a coloro a cui non vengono mai dedicati gesti gentili.

6) Stress
Abbracciarsi è un ottimo rimedio per alleviare lo stress. Lo hanno dimostrato gli scienziati della Medical University di Vienna. Il merito è dell’ossitocina, una sostanza conosciuta come ormone del buonumore. L’ossitocina viene rilasciata dal nostro organismo durante gli abbracci, contribuendo a contrastare lo stress. L’effetto antistress dell’abbraccio sarebbe maggiore tra persone che si conoscono e che si vogliono bene.

7) Mamma e bimbo
L’abbraccio è il più naturale e spontaneo gesto d’affetto tra mamma e bambino. Se il bambino piange, non c’è nulla di più efficace di un abbraccio per calmarlo. Solo l’abbraccio della mamma può calmare realmente il neonato.
La psicoterapeuta statunitense Virginia Satir diceva:

“Ci servono 4 abbracci al giorno per sopravvivere.
Ci servono 8 abbracci al giorno per mantenerci in salute.
Ci servono 12 abbracci al giorno per crescere”.

8) Memoria
Abbracciarsi migliora la memoria. Per stimolare il nostro cervello a ricordare meglio ciò che di importante ci accade, impariamo ad abbracciarci più spesso. Come nel caso dell’effetto antistress dell’abbraccio, il merito sarebbe ancora una volta della produzione di ossitocina, come sottolineato da parte dei ricercatori austriaci. Se tra le due persone che si abbracciano esiste una fiducia reciproca, la terapia dell’abbraccio funziona meglio.

9) Cuore
Un semplice abbraccio contribuisce a migliorare la salute del cuore. Uno studio pubblicato su Psychosomatic Medicine ha evidenziato che gli abbracci producono degli effetti positivi sulla salute del cuore, con particolare riferimento alle donne. Nelle donne, dopo una serie di abbracci, è stato evidenziato un calo della pressione sanguigna e del cortisolo, a beneficio del cuore e della circolazione sanguigna.

10) Ansia
In caso di ansia e panico l’abbraccio può diventare una vera e propria terapia. La produzione di ormoni del benessere nel corso di un abbraccio è in grado di stimolare una sensazione di maggiore calma e di pace. La stimolazione della produzione di endorfine avviene grazie agli abbracci frequenti. Per ottenere degli effetti positivi dagli abbracci, a parere degli esperti, ne sono necessari da 4 a 12 al giorno. 4 abbracci al giorno sono sufficienti per mantenere la normale tranquillità, mentre la dose massima di abbracci contribuisce ad alleviare ansia e angoscia.

Stringimi Forte Stringimi Forte 

La terapia dell’abbraccio stretto per liberare dai conflitti interiori e dai legami problematici

 

Jirina Prekop

Compralo su il Giardino dei Libri

Con l’abbraccio stretto “da pancia a pancia, da cuore a cuore, da volto a volto”, Jirina Prekop propone una strada per la soluzione di situazioni conflittuali e legami problematici che difficilmente si possono risolvere sul piano verbale.

Nel contenimento dell’abbraccio, infatti, le due persone a confronto – genitori e figli, sia piccoli che adulti, e partner fra loro – possono esprimere qualsiasi sentimento: dolore, rabbia, delusione, ecc., tramite la parola ma, soprattutto, mediante forti manifestazioni emotive, come il grido e il pianto, tranne l’aggressività. In questo modo i nodi si sciolgono e si crea un rinnovato rapporto di fiducia reciproca che fa fluire nuovamente l’amore.

In questo libro, l’Autrice espone per la prima volta i fondamenti della sua terapia dell’abbraccio e la sua applicazione sia nell’ambito terapeutico, sia, come forma di vita, nella quotidianità familiare.

Commentando numerosi casi di studio, che si aggiungono alla parte teorica, Prekop fornisce un quadro ampio e dettagliato delle competenze specifiche necessarie a un’attività terapeutica, e anche consigli su come usare la pratica dell’abbraccio nell’ambito della famiglia, come supporto nella relazione con i figli e col proprio partner.



Articoli collegati
Feb 04

Chiedi di abbracciarti

Molti di noi pensano di aver fatto tanta strada nella guarigione del nostro bambino interiore, ma ogni strato che non è stato risolto cerca disperatamente la nostra attenzione adesso. La maggior parte delle persone ha bisogno di molto più nutrimento interiore, amore, approvazione e sostegno.

Potete fare questo semplice esercizio con il vostro bambino interiore o aiutare qualcun altro a farlo.
Provatelo però anche se credete di non averne bisogno!

1. Trova un luogo dove puoi rimanere indisturbato e accendi una candela se possibile.
2. Chiudi gli occhi e rilassati.
3. Chiedi al tuo Angelo Custode di abbracciarti con le sue ali dorate così che tu possa essere completamente avvolto.
4. Immagina te stesso da bambino. Potresti essere sorpreso dell’età del tuo bambino interiore.
5. Se è un neonato, senti la sensazione di tenerti in braccio cullandoti. Sussurra, canta o dì tutto quello che vuole sentirsi dire. Sappi che il tuo Angelo Custode sta guarendo il tuo bambino interiore attraverso di te.
5b. Se è un bambino guarda nei suoi occhi e guarda la sua insicurezza e il suo desiderio d’amore e approvazione. Sussurra, canta o dì tutto quello che vuole sentirsi dire. Sappi che il tuo Angelo Custode sta guarendo il tuo bambino interiore attraverso di te.
6. Quando il vostro bambino si sarà calmato e si sentirà al sicuro e amato, chiedi al tuo Angelo Custode di permeare la sua aura di luce dorata.
7. Metti il bambino dorato nel tuo cuore.

di Diana Cooper

Ispirazione degli Angeli Ispirazione degli Angeli

 

Diana Cooper

 

Compralo su il Giardino dei Libri

“Gli angeli sono guardiani di speranza e di meraviglia, i guardiani della magia e dei sogni. Dovunque c’è amore, un angelo sta volando. Il vostro angelo guardiano vi conosce e vi ama proprio come siete. Ricordatevi di lasciare dello spazio agli angeli così che abbiano modo di giocare. Gli angeli sono con voi ad ogni passo della via e vi aiutano a librarvi con straordinaria grazia”.

L’autrice di best seller Diana Cooper offre la sua saggezza su come gli esseri umani e gli angeli abbiano il potere di cambiare il mondo insieme e ci mostra l’importanza degli angeli nella nostra vita attraverso storie magiche ed ispiranti di persone che hanno cambiato la loro vita dopo che gli angeli sono venuti loro in aiuto in modo miracoloso.

Queste storie incredibili provano la differenza che i nostri amati messaggeri divini possono fare e l’ispirazione che possono portare nella nostra vita.
Con esercizi, lezioni e meditazioni per incoraggiarvi a conoscere ed amare le presenze angeliche attorno a voi.

 



Articoli collegati
Feb 01

Accetto la mia guarigione

“..in questi ultimi anni ho realizzato che le malattie si erano insediate facilmente dentro di me a causa delle emozioni mal gestite e che, dopo aver imparato a riarmonizzare questo molteplice vortice emotivo, avevo la possibilità di poter guarire qualunque disturbo o malattia diventati re e signore del mio corpo.”

E’ sempre con noi, ma quante volte riusciamo a riconoscere cosa e come il nostro corpo sta comunicando attraverso le sensazioni o i disturbi?
Se non sai come fare, di sicuro puoi imparare ad ascoltare e interpretare i messaggi del corpo per riprenderti la responsabilità della tua salute.

Il fine del libro “Grande dizionario delle malattie e della guarigione“, è una nuova consapevolezza del tuo corpo, infatti impari a considerare le correlazioni fra sintomi e cause ed il legame forte con il tuo vissuto personale.
Impari ad essere più vigile, consapevole ed attento agli indizi che il corpo trasmette, facendo interagire gli aspetti mentali, emotivi e fisici del tuo essere.
Un dizionario guida essenziale per capire quali sono le malattie e disturbi ai quali sei più esposto e sopratutto cosa puoi fare per ritrovare il tuo equilibrio psicofisico.

“Come la maggior parte delle persone, la malattia mi ha dato l’occasione di chiedere aiuto, cosa che tendo ad evitare.
Mi devo invece ricordare che cadere è umano: ma rialzarsi è divino, e che, per affrontare un processo di guarigione, è essenziale aprirsi agli altri, a se stessi, in primo luogo, aprirsi all’Amore, perché il disturbo o la malattia possono guarire se sono pronta ad accettare di lasciar cadere i miei paraocchi e di rivolgere uno sguardo nuovo e positivo su tutta la situazione che sto vivendo, anche se difficile: perché so che, dopo averlo capito nel mio cuore, questa esperienza entrata nella mia vita potrà poi uscirne, e io recupererò la mia salute ottimale.”

Che i disagi del corpo siano un riflesso di disagi emotivi ormai lo che stiamo imparando.
Rifletti allora su quanto possa essere utile essere consapevoli del fatto che un certo problema fisico si è manifestato come segnale a tuo beneficio.
Con semplicità e chiarezza l’autore, Jacques Martel, psicoterapeuta dall’esperienza più che ventennale, con questo libro ci da uno strumento che promuove la consapevolezza e ci insegna che il disturbo o il malfunzionamento del nostro organismo è stato creato dai nostri pensieri e dalle nostre emozioni; in base a ciò si possono quindi apportare importanti modifiche nel modo di pensare e di relazionarsi con la vita stessa.

Questo dizionario, ci aiuta a comprendere l’origine mentale ed emozionale di oltre 1.000 malattie e malesseri dalla A alla Z.
Uno strumento utilissimo di investigazione per chi ha voglia di “guardare” oltre quello che ci è stato insegnato sulle malattie

Ecco per esempio come viene trattata l’insonnia:

INSONNIA

“L’incapacità di dormire corrisponde a una profonda paura di abbandonarsi e di lasciarsi andare. Sono insicuro e voglio controllare tutto quello che succede nella mia vita. Durante il sonno dormono anche le mie «facoltà mentali», quindi sono più vulnerabile, perché i miei sensi sono più ricettivi nei confronti dell’ignoto. Il mio mentale viene riempito da ogni tipo di idee, da pensieri che impediscono al sonno di sopraggiungere. La mia vita è piena di angoscia, sensi di colpa, addirittura paranoia. Penso che ci sia una persona particolarmente malevola verso di me e quindi devo restare sveglio. Durante la notte, ci sono pericoli che mi impediscono di prendere sonno.

È possibile che sia estremamente nervoso e che abbia difficoltà a prendere delle decisioni. L’insonnia può anche essere legata ai sensi di colpa, consci o inconsci. Per una ragione o per un’altra, «non merito di riposarmi». Forse perché mi sento in colpa poiché non ho successo nella vita, o perché non faccio tutto il necessario per i miei figli ecc. Posso anche pensare che «dormire è una perdita di tempo»; «Ho troppe cose da fare». La ghiandola del timo è legata strettamente al sonno e, allo stesso tempo, all’energia del cuore. L’insonnia quindi può anche essere collegata alla mia attitudine ad amarmi, a fidarmi dell’amore e della vita.

Accetto di rilassarmi, di respirare meglio e di perdere il controllo per permettere al sonno di prendere posto nella mia vita. Imparo ad avere fiducia in me stesso. Mi rilasso, sapendo che la mia voce interiore mi guida e sa cosa è bene per me.“

Che ognuno di voi diventi sempre più autonomo, e capace di riconoscere l’origine dei disturbi e delle malattie che vi colpiscono e che vi possono colpire; una nuova consapevolezza che vi aiuterà a prevenire e portare i cambiamenti necessari nella vostra vita per potervi riappropriare della vostra salute!

Fate di questo dizionario uno strumento vivo, di comprensione, di investigazione e di trasformazione, perché siete voi gli artefici della vostra vita!

 

Grande Dizionario delle Malattie e della Guarigione Jacques Martel Grande Dizionario delle Malattie e della Guarigione 

1001 malattie e disturbi da cui guarire ascoltando il proprio corpo

 

Jacques Martel

Compralo su il Giardino dei Libri

Quando ci sentiamo malati o debilitati, quando subiamo l’assalto di virus o batteri, la prima cosa da fare è ascoltare il nostro corpo e lasciarlo libero di esprimersi: la malattia stessa è la manifestazione di un conflitto interiore, e ci rivela importanti problemi di cui non siamo consapevoli.



Articoli collegati

Iscrizione alla newsletter

CLICCA QUI per iscriverti al sito e alla newsletter!
Iscrizione alla Newsletter
Potrai scaricare da subito tutte le risorse dell'area OMAGGI

Studia meno, Studia meglio!

Studia meno, Studia meglio

Soluzioni rapide e pratiche

Soluzioni rapide e pratiche

Segui il sito su facebook

Mangiar Crudo per Vivere Sani

Macrolibrarsi.it presenta il LIBRO: Mangiar Crudo per Vivere Sani - Raw Food di René Andreani

Migliora la tua vita

Macrolibrarsi.it presenta il LIBRO: Il Metodo - The Tool

Fruttalia

Macrolibrarsi.it presenta il LIBRO: Fruttalia di Luca Speranza e Silvio Sciurba

Raggiungi la Felicità

Macrolibrarsi.it presenta il LIBRO: In compagnia di Spinoza raggiungi la Felicità di Balthasar Thomass

Il Codice della Guarigione

Macrolibrarsi.it presenta il LIBRO: Il Codice della Guarigione di Alexander Loyd e Ben Johnson