Feb 22

Come tornare sereni in pochi secondi

A volte le tecniche più semplici sono anche le più efficaci.
È il caso della “pratica dei tre respiri“. In condizioni normali, la nostra mente divaga e che perdiamo del tutto il contatto con il nostro corpo e con il momento presente.

Quando ce ne accorgiamo, possiamo semplicemente arrestarci per qualche istante e fare tre respirazioni, con calma e agio.

Tutto qui. L’interessante di questa pratica è la sua facilità: è breve e semplice e la si può ripetere molte volte, nel corso della giornata, indipendentemente dall’umore, senza ricorrere a uno sforzo intenso o prolungato.

Si può praticare a vari livelli. Cominciamo dal più semplice.

1) Ogni volta che stai per compiere una certa azione (entrare in macchina, accendere il computer, entrare in casa, sederti a tavola per mangiare, andare in bagno), fermati un attimo, e per tre respiri completi riprendi semplicemente il contatto con il tuo corpo e la tua mente.

2) Ogni volta che “riprendi coscienza” per un attimo – cioè che emergi dai pensieri e dalla distrazione – formula l’intenzione di restare lì almeno per la durata di tre respiri completi.

Porta la consapevolezza sull’intera esperienza del momento, comunque essa sia. Se è ad esempio una condizione di impazienza, limitati a sentire pienamente la qualità viscerale dell’esperienza del momento presente, inclusa l’impazienza, senza volerla cambiare. Abita solo l’esperienza per la durata di tre respiri completi.

3) Ogni volta che ricadi in una delle tue solite abitudini compulsive, come fantasticare, navigare in internet o tenerti molto occupata/o, vieni a patto con l’io, concordando di tornare alla realtà solo per tre respiri, per poi essere disponibile a riprendere il comportamento abituale. Se ad esempio sei davanti al computer, passando distrattamente da una cosa all’altra e ingannando il tempo con attività compulsive. Se ti “svegli” per un attimo e ti accorgi di cosa stai facendo.

Fermati e, per la durata di tre respiri completi, fai piena esperienza della compulsione. È un’esperienza fisica, che comporta un senso di accelerazione e di energia nel corpo. Ma non devi spezzare la compulsione, bensì sentire il disagio che motiva il comportamento compulsivo. Dopo aver fatto così per parecchie volte, i circuiti del potere seduttivo della compulsione si rompono spontaneamente.

4) Quando ti trovi nel mezzo di un’esperienza dolorosa e angosciosa, vieni a patti con le resistenze dell’io, dicendogli che resterete con il disagio solo per la durata di tre respiri, dopodiché potrete decidere a cosa rivolgere l’attenzione. Il “patto” si può rinnovare più volte. Più entriamo deliberatamente in rapporto con questi attimi di sofferenza, più comprendiamo che rifiutare l’esperienza è più doloroso che sentirla appieno.

Questo insegnamento è tratto dai materiali del ritiro on line “Tre mesi con il corpo”, organizzato dai monaci del monastero zen di Plum Village e tuttora in corso.

Respira che ti Passa! - Libro e Audio CD
Tecniche di Respirazione per l’Autoguarigione

«Nel mezzo dello stress, fai un respiro profondo!

Sentirai subito un senso di rilassamento, chiarezza e armonia».

IL RESPIRO può sembrare vuoto, ma contiene un potere profondo. Il “respiro yogico” può contribuire alla guarigione fisica, può dissolvere difficoltà psicologiche di vario genere ed è anche una chiave fondamentale per penetrare nel mondo spirituale.

Questo libro, basato sugli insegnamenti di due grandi esponenti dello yoga, Paramhansa Yogananda e Swami Kriyananda, offre strumenti pratici per utilizzare il potere risanante del respiro in ogni ambito della vita. L’arte del respiro è uno degli strumenti principali per una vita equilibrata.

Respira che ti Passa! contiene NUMEROSI “SEGRETI” e pratiche di respirazione, una sequenza completa di ANANDA YOGA, UN CD con esercizi di respirazione guidati per corpo, mente e anima, e rilassanti musiche di sottofondo.

 
Contenuti consigliati

Reimpara a Respirare Meditazione Rapida
Comunica con la Tua Guida Interiore Rilassamento Rapido

 

Contenuti video



Articoli collegati
Ago 23

La Potenza del Respiro
Dieci meditazioni del metodo Osho Diamond Breth

Il respiro è il diamante più dimenticato, più potente e più prezioso della nostra esistenza.
Respirare è qualcosa che facciamo tutti e che diamo per scontato.

Cronicamente stressati, con il respiro contratto, ci si sente intrappolati nei doveri della vita quotidiana. A volte, intuitivamente e con le migliori intenzioni, si cercano modi per rilasciare questo stress attraverso l’attività fisica.

Si desidera profondamente sbloccare il respiro e sentirsi più liberi. Ma senza una profonda comprensione della propria respirazione si tende a ritornare a un respiro superficiale.

Molteplici sono i principali benefici apportati da una corretta respirazione: rilassamento, ricarica, salute, creatività, calma, connessione e una vita più appagante.

In questo libro l’autore esplora in profondità questi e altri effetti positivi di una respirazione profonda, propone esercizi per raggiungerli e insegna come ricordarsi di respirare correttamente, sempre.



Articoli collegati
Ago 26

Tecnica delle affermazioni

Tecnica delle affermazioni

La nostra nascita è stata all’origine di una serie di convincimenti sulla vita e su noi stessi che si sono strutturati in schemi radicati presenti anche nell’individuo adulto. Tali schemi sono inconsci e dunque “automatici”, ovvero scattano senza che ci sia una vera e propria decisione da parte nostra e quasi sempre nemmeno la consapevolezza della loro esistenza. Una caratteristica di questi schemi è che si auto-alimentano cercando e creando continue conferme. Per fare un esempio, accompagnati dal pensieroio sono sbagliato” sperimenteremo continuamente nella nostra vita il rifiuto, la negazione, l’abbandono, il giudizio, la punizione, la scarsità, ecc…, tutti “figli” del nostro primo giudizio su noi stessi. Ecco dunque l’importanza di lasciare affiorare tali pensieri con la tecnica del Rebirthing in modo da prenderne consapevolezza e lavorare per lasciarli andare e sostituirli.

Una delle tecniche per trasformarli è quella che prevede l’utilizzo di specifiche affermazioni. Non si cada nell’errore di ritenere la ripetizione di una frase una tecnica semplicistica e banale. Intanto consideriamo che se hanno un peso così influente quando sono al negativo dentro di noi, perché non dovrebbero essere efficaci quando espresse al positivo, magari a voce alta? Consideriamo poi che fino da piccoli siamo abituati a ricevere ed elaborare noi stessi “slogan” che diventano veri e propri condizionamenti.

La vita è dura“, “bisogna sudarsi il pane“, “i soldi sono sporchi e rovinano“, ecc., ripetuti all’infinito dai nostri genitori lasceranno dentro di noi un simile convincimento. Anche la pubblicità utilizza con successo la tecnica delle affermazioni. Perché dunque non utilizzarla consapevolmente su noi stessi?

Un aspetto importante quando si sta usando la tecnica delle affermazioni è che esse smuovono ciò che vanno ad intaccare, lasciando emergere tutti i pensieri negativi in contrasto con l’affermazione utilizzata. Tali pensieri non vanno ignorati ma lasciati venire a galla per essere consapevolizzati e lasciati andare. Quando non avremo più questo tipo di reazione alle nostre affermazioni, potremo ritenere di avere sostituito il pensiero negativo con quello nuovo positivo.

Come utilizzare questa tecnica

Lavora con due o più affermazioni contemporaneamente (non aver paura di sovraccaricare la mente, è abituata a ben altri bombardamenti di messaggi).

Struttura le affermazioni personalizzandole: Io + nome + affermazione Es: Io Mario mi sento al sicuro nelle relazioni.

Per le affermazioni scritte i momenti migliori sono la sera prima di addormentarsi o nei momenti di relax della giornata.

Dividi il foglio in due colonne. A sinistra scrivi le affermazioni in colonna. Fai una pausa e un respiro profondo dopo ognuna ascoltando le tue reazioni. Prendi nota sulla colonna di destra dei pensieri negativi che ti sono venuti. Continua fino a riempire il foglio. Concludi sempre l’esercizio con l’affermazione e non con un pensiero negativo.

Ripeti l’esercizio variando le affermazioni oltre che alla prima anche alla seconda e terza persona.

Sentiti libero di elaborare le affermazioni che senti più vere.

Ripetile mentalmente nei momenti “morti” della giornata.

Fonte: http://www.respiroconsapevole.it

Contenuti consigliati

Come espandere il proprio potere e riprendere il dominio sulla propria vita
Guida all’utilizzo attivo dei fiori di Bach attraverso l’uso dei colori e delle affermazioni positive
DIECI affermazioni di libertà per DONNE che vogliono di più dalla VITA
Il sorprendente potere delle “affermazioni” dell’autrice “IL GIOCO DELLA VITA” e come giocarlo


Articoli collegati

Iscrizione alla newsletter

CLICCA QUI per iscriverti al sito e alla newsletter!
Iscrizione alla Newsletter
Potrai scaricare da subito tutte le risorse dell'area OMAGGI

Studia meno, Studia meglio!

Studia meno, Studia meglio

Soluzioni rapide e pratiche

Soluzioni rapide e pratiche

Segui il sito su facebook

Mangiar Crudo per Vivere Sani

Macrolibrarsi.it presenta il LIBRO: Mangiar Crudo per Vivere Sani - Raw Food di René Andreani

Migliora la tua vita

Macrolibrarsi.it presenta il LIBRO: Il Metodo - The Tool

Fruttalia

Macrolibrarsi.it presenta il LIBRO: Fruttalia di Luca Speranza e Silvio Sciurba

Raggiungi la Felicità

Macrolibrarsi.it presenta il LIBRO: In compagnia di Spinoza raggiungi la Felicità di Balthasar Thomass

Il Codice della Guarigione

Macrolibrarsi.it presenta il LIBRO: Il Codice della Guarigione di Alexander Loyd e Ben Johnson